Logo San Marino RTV

Connettere via web le varie professionalità sammarinesi nel mondo: finalmente un’idea!

22 mag 2012
Connettere via web le varie professionalità sammarinesi nel mondo: finalmente un’idea!
Connettere via web le varie professionalità sammarinesi nel mondo: finalmente un’idea!
Nelle scorse settimane, partecipando a nome della CSdL alla Preconsulta dei Sammarinesi all’estero, ho assistito alla presentazione di un progetto veramente interessante. Il progetto, che si chiama “Braindock”, presentato dal dott. Cristian Girardi, si basa sull’idea di connettere via Internet, in maniera diretta, immediata e protetta, le varie professionalità sammarinesi residenti in tutto il mondo. L’era post industriale che stiamo vivendo, a San Marino necessita di una repentina evoluzione, prima di tutto sulla comunicazione, ed ancor di più sulla velocità e l’efficacia della stessa; un obiettivo che, una volta raggiunto, rappresenta di per sé una grande opportunità di crescita.
Partendo da questo assunto, è palese che collegare in tempo reale le varie professionalità sammarinesi sparse in tutto il mondo, sia una grande opportunità da poter e dovere sfruttare. È evidente che per una piccola impresa del territorio, poter contare su una rete di contatti, fatti da professionalità di propri connazionali sparsi in gran parte del mondo, sia una grande occasione per allargare il proprio mercato e acquisire nuove conoscenze, necessarie per innescare quella crescita di cui ha tanto bisogno l’economia del nostro Paese. E mi pare strano che i tecnici nostrani non abbiano colto questa reale opportunità.
Dico questo perché a distanza di oltre un mese dalla presentazione, non ho sentito nessun politico nostrano parlare di questo progetto o proporne altri similari. E dire che di politici ce ne erano alla presentazione, visto che il Governo era ben rappresentato dai Segretari di Stato per il Lavoro e per gli Esteri. Ho la netta sensazione, come ho anche affermato in quella sede, che a volte i politici siano più interessati alla paternità delle idee, piuttosto che alla loro reale funzionalità; se questo può essere comprensibile - anche se è comunque deprecabile - in un momento di economia florida, non è assolutamente accettabile nel momento storico/economico che stiamo vivendo.
Ho già avuto modo e maniera di esprimere, a nome della CSdL, l'interesse per il progetto in oggetto, tenendo però sempre presente che tale idea debba essere sviluppata in maniera professionale e da veri professionisti. Non avrebbe alcun senso cercare di fare questo "alla sammarinese", e cioè cercando di sfruttarne l'idea per agevolare qualcuno, come si è fatto troppe volte in passato, non curandosi della reale efficacia dell'operazione. Bisogna invece guardare alla positiva portata del progetto facendolo portare avanti da chi lo ha pensato e generato. Credo che sia poi chiaro che un network di questa portata avrebbe anche una appetibilità notevole per le imprese sammarinesi, in territorio e fuori, da un punto di vista relazionale, pubblicitario e, perché no, di ricerca.
Ringrazio quindi, a nome della CSdL, le Comunità dei Sammarinesi all'Estero che ci hanno portato questa proposta, che rappresenta, per un’organizzazione come la nostra, che è da anni impegnata nella costruzione di un progetto di sviluppo per l'economia sammarinese, un’importante integrazione del nostra sistema. Insomma, finalmente… un’idea! Nel ribadire l'interesse della CSdL a questo progetto, e la disponibilità a collaborare alla sua attivazione, mi permetto di sollecitare chi è nelle stanze dei bottoni a non pensare solo con chi allearsi alle prossime elezioni, ma anche al bene del Paese, alla sua economia ed al suo sviluppo.