Logo San Marino RTV

Al via a Rimini la kermesse gastronomica “Al Meni”, inaugurata da Massimo Bottura

di Maria Letizia Camparsi
26 set 2020

Un circo di sapori, di sogni, di contadini, di artisti. Il centro di Rimini si riempie di colori e profumi per ospitare, durante tutto il weekend, la settima edizione di “Al Meni”. Per la prima volta, a causa del Covid, si svolge in centro storico e a fine settembre, in concomitanza con le giornate inaugurali dei Palazzi d’arte. Ma le emozioni rimangono le stesse, e anche l’ambientazione, come sempre felliniana al 100%. A inaugurare l’evento dentro al circo dei sapori 8 e mezzo, lo chef stellato Massimo Bottura assieme alla sua squadra, e poi il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il presidente nazionale di Slow Food Antonio Cherchi. Preceduti e accompagnati dall’incontro di due tradizioni circensi, quella antica di Darix Togni e quella più contemporanea di Magda Clan. "Ci sono le mani, al meni, dei contadini - racconta Gnassi - che incontrano la cultura enogastronomica del nostro territorio". 

Come sempre lo scopo di “Al meni” è quello di valorizzare i prodotti e la cucina del territorio. Per questo in piazza Cavour è stato allestito un mercato dove è possibile acquistare le eccellenze emiliane e romagnole. E poi gli show cooking degli chef, invitati a interpretare in chiave contemporanea le loro radici e a offrire al pubblico i loro piatti con prezzi da street food. "I giacimenti gastronomici dell'Emilia Romagna sono unici al mondo - spiega lo chef Bottura -, lo dico a tutte le persone che incontro quando viaggio. Costituiscono il nostro futuro".    

Nel servizio lo chef Massimo Bottura e il sindaco di Rimini Andrea Gnassi