Logo San Marino RTV

Carabinieri arrestati: l'appuntato Montella si difende. Il racconto: "Città sotto shock"

25 lug 2020
Carabinieri arrestati: l'appuntato Montella si difende. Il racconto: "Città sotto shock"
Carabinieri arrestati: l'appuntato Montella si difende. Il racconto: "Città sotto shock"

Giuseppe Montella si difende. “Non c'è alcuna regia, ci sono fatti che vanno spiegati”, dice l'appuntato dei carabinieri nell'interrogatorio di garanzia, come reso noto dal suo legale. Piacenza è ancora scossa dall'operazione "Odysseus" che ha portato all'arresto di un gruppo di militari per quello che è stato definito un sistema criminale all'interno della caserma Levante. Montella dagli inquirenti è invece considerato al vertice della 'piramide'. Erano tutti “sotto di me” avrebbe detto a un giovane spacciatore in passato.

Le accuse vengono respinte anche da un altro degli arrestati, Giacomo Falanga. L'ormai celebre foto con i soldi è una vincita al gratta e vinci, sostiene, tra le altre cose. Nelle scorse ore l'azzeramento dei vertici dei carabinieri della città, anche se non sono indagati. Una decisione presa, spiegano fonti dell'Arma, per il sereno svolgimento delle attività di servizio e per recuperare il rapporto di fiducia con i cittadini. Sono "delinquenti fuori controllo”, tuona il procuratore generale militare Marco De Paolis che propone di dare protezione ai membri delle forze dell'ordine che denunciano. Piacenza è una "città sotto shock", racconta il giornalista Paco Misale, in città per seguire la vicenda. 

Nel servizio, l'intervista a Paco Misale, giornalista del Quotidiano Nazionale