Logo San Marino RTV

Dopo il nuovo decreto imprese il governo oggi vedrà il comitato tecnico scientifico per decidere la riapertura

Potenziato anche il golden power, strumento per tutelare le imprese di rilievo strategico

di Francesca Biliotti
7 apr 2020
Stefano Patuanelli, Giuseppe Conte, Roberto Gualtieri e Lucia Azzolina (Ansa)Stefano Patuanelli, Giuseppe Conte, Roberto Gualtieri e Lucia Azzolina
Stefano Patuanelli, Giuseppe Conte, Roberto Gualtieri e Lucia Azzolina

Liquidità immediata per 400 miliardi di euro alle imprese, 200 per il mercato interno, altrettanti per l'export. Si tratta di prestiti, ha spiegato il presidente del Consiglio, che verranno erogati dai normali canali finanziari, con lo Stato che darà garanzie. Potenziato il cosiddetto “golden power”, strumento per tutelare le imprese che svolgono attività anche di un minimo rilievo strategico da operazioni societarie eventualmente ostili, non solo su infrastrutture e difesa quindi, ma anche nei settori energia, trasporti, acqua, salute, sicurezza alimentare. Come hanno spiegato i ministri dell'Economia e dello Sviluppo Economico, Roberto Gualtieri e Stefano Patuanelli, i nuovi interventi per dare credito alle società in affanno sono il primo atto per costruire la “fase 2”, la convivenza col virus e la graduale ripresa delle attività. Conte oggi vedrà il comitato tecnico scientifico per iniziare a ragionare di graduali e parziali riaperture di attività fin dal 14 aprile. Il presidente si è infine rivolto agli italiani, riferendosi anche alla Pasqua.

Nel video gli interventi del presidente del Consiglio Giuseppe Conte