Logo San Marino RTV

M5S e Lega, l'ultima lite è sulla riforma della giustizia

Non c'è accordo sul processo penale, ma l'intero provvedimento passa "salvo intese"

1 ago 2019
Nel video l'intervista a Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia
Nel video l'intervista a Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia

Non sono bastate otto ore di confronto in Consiglio dei ministri per trovare un'intesa tra M5S e Lega sulla riforma della giustizia. Il nodo è il processo penale. Accordo trovato invece su giustizia civile e riforma del Consiglio superiore della magistratura, anche se alla fine il via libera al provvedimento è “salvo intese”, dunque non definitivo. Per la Lega restano distanze su una riforma che definisce “di facciata”: “Le proposte leghiste – è la posizione del partito – non sono mai state accolte e ora è difficile correggere il testo”. Per il M5S invece Matteo Salvini sta tentando di bloccare l'abolizione della prescrizione che entrerà in vigore da gennaio 2020. Con la mediazione del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, è scontro tra la ministra titolare della pubblica amministrazione Giulia Bongiorno, e il Guardasigilli Alfonso Bonafede.


Nel video l'intervista a Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia