Logo San Marino RTV

Accolta l'istanza per rendere pubblici tutti gli atti sulle banche "saltate"

1 ago 2018
Palazzo PubblicoAccolta l'istanza per rendere pubblici tutti gli atti sulle banche "saltate"
Accolta l'istanza per rendere pubblici tutti gli atti sulle banche "saltate" - Otto le <strong>istanze </strong>esaminate, <strong>quattro accolte</strong> e quattro respinte.
Otto le istanze esaminate, quattro accolte e quattro respinte.
Il Consiglio ha votato favorevolmente: la richiesta di introdurre incentivi per l'occupazione di giovani studenti; l'intensificazione dei controlli contro le attività lavorative esercitate abusivamente, anche a domicilio; la pubblicazione di tutti gli atti, comprese le scritture private, inerenti la fusione, l'accorpamento e l'assorbimento dei debiti di Banca del Titano, Credito Sammarinese, Bcs, Euro Commercial Bank e Asset Banca; la realizzazione di un marciapiede in Centro Storico tra Viale J.F.Kennedy, Via Matteotti e Viale Franciosi.

Non accolte invece le istanze per: l'introduzione di un nuovo metodo di definizione del reddito d'impresa individuale; la correzione applicativa dell'imposta complementare; la forfettizzazione del bollo per le auto storiche; la possibilità di reimmatricolare veicoli privi di documenti. In seduta pomeridiana, oggi, restano da esaminare altre 10 istanze.
Il Consiglio, ieri sera, in avvio di seduta notturna, aveva ratificato con 30 voti favorevoli e 11 contrari il decreto per la proroga al 30 novembre della sanatoria edilizia. Introdotta la possibilità di pagare in quattro rate per importi superiori a 5mila euro.

A seguire l'esito della votazione delle istanze in seduta pomeridiana.

Accolta l'istanza n° 13 “Per un intervento, anche modesto, in via d’urgenza di conservazione e recupero della zona montana sita in Murata (in prossimità di Via del Serrone) - corrispondente all’area in cui sorgeva l’ex camping della Murata e la chiesetta di San Giuseppe e fino all’area adiacente il Ristorante Albergo Panoramic - al fine di renderla percorribile e frequentabile nel rispetto della sua conformazione originaria e naturalità”.

Respinta l'istanza n° 5 (votazione segreta: favorevoli 15, contrari 26) l’abrogazione dell’articolo 31 della Legge n.15/1974 (assegni familiari per i lavoratori autonomi artigiani) e l’abrogazione dei relativi oneri contributivi pari al 5,6% del reddito dichiarato.

Accolta l'istanza n° 6 per una modifica normativa al fine di annullare le distorsioni nel calcolo della diaria giornaliera per malattia (e maternità) degli artigiani (e delle artigiane) e lavoratori autonomi in genere.

Accolta l'istanza n° 7 per una modifica normativa al fine di garantire una dignitosa diaria giornaliera per malattia (e maternità) degli artigiani, delle artigiane e dei lavoratori autonomi di genere.

Accolta l'istanza n°9 per una revisione e un aggiornamento delle disposizioni in materia di titoli di studio per l’accesso all’insegnamento della materia “Storia dell’arte” nelle scuole secondarie superiori.

Accolta l'istanza n°11 per un adeguamento del tariffario riguardante i rifiuti e l’elettricità.


Accolta l'istanza n°12
per l’inserimento della Laurea magistrale LM-78 “Scienze filosofiche” all’interno dei titoli di accesso validi per l’insegnamento di Italiano, Storia e Geografia nella scuola media inferiore e nel biennio della scuola secondaria superiore e di italiano nel triennio ad indirizzo economico.

Accolta l'istanza n°14 per la creazione dello sportello di ascolto presso le scuole medie inferiori e le scuole secondarie superiori.

Accolta l'istanza n°15 per la possibilità per i membri di organi istituzionali di ottenere permessi lavorativi non retribuiti in occasione della partecipazione alle riunioni di detti organi.

Accolta l'istanza n° 22 perché l’area archeologica di Montecerreto (zona archeologica di tipo A-Ara ai sensi dell’articolo 50 della Legge n.7/1992; manufatto archeologico e7 “ruderi di Montecerreto” ai sensi della Legge n.147/2005) sia resa fruibile e visitabile dal pubblico.