Logo San Marino RTV

Cis: convocato per mercoledì 8 maggio CCR allargato alle opposizioni

Approvato a maggioranza in commissione finanze il Pdl "Tutela dei titolari di obbligazioni subordinate emesse da Asset Banca S.p.A"

6 mag 2019
Roberto Joseph Carlini ed Eva GuidiCis: convocato per mercoledì 8 maggio CCR allargato alle opposizioni
Cis: convocato per mercoledì 8 maggio CCR allargato alle opposizioni

Il Segretario di Stato alle Finanze Eva Guidi, intervenendo in Commissione Finanze, ha confermato che mercoledì 8 maggio si terrà una riunione del Comitato per il Credito e il Risparmio, allargata all'opposizione, per un confronto effettivo sul provvedimento conseguente al Decreto “Salvabanche”, che era stato approvato in Consiglio all'unanimità. Successivamente potrebbe essere convocata una Commissione Finanze, in seduta segreta, per esaminare il provvedimento e anche per avere informazioni, alla luce dell'ispezione conclusa in Cis e sull'amministrazione straordinaria che si sta portando avanti. I commissari di opposizione hanno chiesto di audire nella prossima Commissione Finanze straordinaria, la vigilanza e i vertici Bcsm ed anche il Commissario di Banca Cis, Sido Bonfatti.  Il Segretario alle Finanze Eva Guidi ha detto che "si cercherà di venire incontro alla richiesta per condividere i dati”. Concluso il comma comunicazioni, approvato in sede referente il progetto di legge “Tutela dei titolari di obbligazioni subordinate emesse da Asset Banca S.p.A.”con voti 8 favorevoli e 6 contrari. Matteo Ciacci sarà il relatore di maggioranza, Roberto Ciavatta quello d'opposizione. Respinto l'ordine del giorno di Rete e Mdsi per chiarimenti circa la collaborazione tra Aass e la società “K2 Energy”. Il Segretario Podeschi ha tuttavia dichiarato che sarebbe utile un'audizione della Direzione dell'Azienda Servizi. Approvato in sede referente, con 8 sì, 4 no e un astenuto, il progetto di legge “Modifiche alla Legge 26 maggio 1981 n.44 - Istituzione del servizio di distribuzione e fornitura di energia elettrica”. Ritirato dal Consigliere Roberto Ciavatta, sulla base degli impegni presi dal Presidente della Commissione, l'ordine del giorno che chiedeva di discutere entro 4 mesi le mozioni scaturite da interpellanze presentate in Consiglio.