Logo San Marino RTV

Fase 2: cosa apre il 1° giugno

Emesso ieri il decreto 96 che resterà in vigore fino alla fine dell'emergenza sanitaria e che allenta ancora di più le misure restrittive.

1 giu 2020
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Da oggi, 1° giugno, riparte il servizio di trasporto urbano con autobus, e rientrerà in servizio anche la funivia Borgo Maggiore – San Marino. Per accedere sarà necessario rispettare le indicazioni sull’utilizzo delle sedute e sulle aree di stazionamento, indossare la mascherina, igienizzare le mani, evitare di avvicinarsi e chiedere informazioni al conducente. Non sarà possibile usare il trasporto pubblico se si hanno sintomi di infezioni respiratorie o febbre.

Riaprono oggi anche palestre, piscine e scuole di danza. Le strutture sono tenute alla stesura di un programma il più possibile pianificato tramite ad esempio un sistema di prenotazioni e l'obbligo di contingentare gli accessi in modo da evitare assembramenti. Gli utenti dovranno mantenere la distanza di 1 metro tra di loro se non si stanno allenando e di 2 durante l'allenamento. Le attrezzature ad uso promiscuo devono essere igienizzate dopo ogni utilizzo

Via libera da oggi anche alle mense e ai mercati all'aperto.

Da oggi potranno riprendere, in presenza, le attività di Università Istituto Musicale ed anche le attività dei centri diurni dedicati alla disabilità.

Cade infine da oggi il limite del 50% della forza lavoro nelle aziende private di qualunque tipologia e in tutte le attività di ristorazione cambia le distanza minima tra i tavoli che scende da due a un metro.

Nel decreto 96 emesso ieri sono contenute  tutte le indicazioni per la riapertura dei luoghi culturali, delle scuole e le disposizioni in materia di attività giudiziaria, cadenzate per le prossime settimane.