Logo San Marino RTV

Focus sulla sicurezza per Valentini e Venturini

10 nov 2016
Focus sulla sicurezza per Valentini e VenturiniFocus sulla sicurezza per Valentini e Venturini
Focus sulla sicurezza per Valentini e Venturini - E' un focus sulla sicurezza, sugli interventi nati dalle sinergie delle Segreterie Esteri ed Interni...
E' un focus sulla sicurezza, sugli interventi nati dalle sinergie delle Segreterie Esteri ed Interni. Hanno richiesto investimenti significativi: circa un milione di euro in attrezzature, tecnologie, centrale operativa. Buona parte delle risorse – spiega Giancarlo Venturini - deriva dalle confische. Si è investito in formazione e deontologia, rafforzamento degli organici dei corpi, potenziamento della video sorveglianza, senza dimenticare gli accordi per rafforzare collaborazione e dialogo fra le forze di polizia sammarinesi e italiane, e attraverso l'Interpol con quelle di altri Stati. E' il punto chiave – spiega Valentini – corpi specializzati e che lavorano in sinergia, perché l'acuirsi dei fenomeni di terrorismo hanno mandano in tilt sistemi di controllo che sembravano efficaci. "Poi, c'è la tecnologia" afferma Giancarlo Venturini: sono arrivati cinque nuovi mezzi che verranno dotati di un moderno sistema denominato Visia, per la lettura targhe e la videosorveglianza mobile: riconoscerà in tempo reale veicoli rubati, non assicurati o segnalati. E ancora: 340 videocamere dislocate sul territorio, con sistema integrato, delle quali 44 dotate di lettura targhe.
Sulla Centrale Operativa Unica, Valentini e Venturini non lo nascondono, avevano un progetto più ampio che comprendeva anche la revisione dell'ordinamento dei singoli corpi. Un'operazione complessa, contrastata dalle forze politiche. “Ma non ci siamo fermati – dicono – e siamo andati avanti”. Nella Centrale Operativa collaborano Guardia di Rocca, Gendarmeria e Polizia Civile, e da febbraio del 2016 c'è un canale di collegamento diretto con la questura di Rimini, per lo scambio dei dati. Il rafforzamento degli organici si concretizzerà a breve con l'assunzione nuovi agenti da assegnare a Gendarmeria, Polizia Civile e Guardie di Rocca. C'è stato un iter di selezione rigoroso, caratterizzato da formazione, accertamento dei requisiti di idoneità psico-fisica e concorso finale. Erano in 100, ne verranno scelti 25. Si lavora su prevenzione e controllo anche se nella nostra realtà – dicono – dal 2012 ad oggi i crimini sono stazionari. E dagli indicatori del 2016 si rileva addirittura un calo.

Monica Fabbri