Logo San Marino RTV

San Marino-Belgio: accordo contro le doppie imposizioni

22 dic 2005
San Marino-Belgio: accordo contro le doppie imposizioni
Una promessa mantenuta. Il Belgio, che tanto aveva supportato la Repubblica di San Marino nella fase di negoziato con l’Ecofin, sfociato con la firma dell’accordo, aveva annunciato l’intenzione di raggiungere in tempi brevi l’intesa bilaterale prevista dal memorandum d’intesa e oggi, l’ambasciatore Jean De Ruyt, incaricato dal suo Governo, è salito sul Titano per apporre la sigla del Regno del Belgio sull’accordo contro le doppie imposizioni fiscali e contro la frode fiscale. 'Un atto importante - ha sottolineato il segretario di Stato Fabio Berardi - che testimonia il legame fra i due paesi e, al tempo stesso, certifica ulteriormente l’integrazione di San Marino nella grande famiglia europea. Proprio recentemente il Belgio ha depennato il Titano dalla black list, aprendo, di fatto, grandi opportunità per gli imprenditori ed investitori dei due paesi.
All’ambasciatore De Ruyt il magistero di Sant’Agata ha riconosciuto l’onorificenza, la Croce dell’Ordine Equestre, a testimonianza dell’apprezzamento per l’importante lavoro diplomatico svolto e l’opera compiuta a beneficio della Repubblica di San Marino. Onorificenza consegnata a margine della firma dell’accordo dal segretario di Stato per gli Affari Esteri. Le relazioni fra i due paesi risalgono al 1903. Lo ha ricordato la Reggenza nel suo intervento di saluto durante l’udienza a Palazzo Pubblico, sottolineando che le stesse sono da sempre importante alla più ampia collaborazione ed amicizia. 'I nostri Paesi – hanno aggiunto i Capi di Stato – sono accomunati nei valori della pace, della libertà e dall’impegno per la comunità internazionale'.