Logo San Marino RTV

Autodromo di Imola: un fine anno ricco di novità

24 dic 2007
Autodromo di Imola
Autodromo di Imola
Due erano le offerte per la gestione dell’Enzo e Dino Ferrari: della FG Sport Trading di Roma e Norman 95 Spa di Milano che è stata scelta dalla commissione di gara. Il progetto ha convinto il comune di Imola, proprietario dell’impianto. Nei primi 5 anni di gestione, il valore degli investimenti strutturali sarà di circa 10 milioni di euro per opere straordinarie e per interventi mirati a potenziare la funzionalità dell’impianto quali l’asfaltatura completa della pista; la ristrutturazione della Torre “Marlboro”; l’allestimento di un eliporto e una tensostruttura per ospitare i grandi eventi. La Norman 95 si è poi impegnata per contenere l’impatto ambientale ed acustico. Sul piano degli eventi, il progetto della società prevede 40 appuntamenti all’anno fra motoristici; spettacoli; mostre e raduni. Tutto questo farà sì che l’autodromo rimanga aperto al pubblico 340 giorni all’anno. La concessione avrà durata trentennale con un canone annuo di 300.000 euro a favore del Comune di Imola. La Norman ha già presentato le fideiussioni bancarie per concludere la transazione con il curatore fallimentare della gestione precedente. Una valutazione complessiva dell’operazione sarà fatta entro i primi giorni del prossimo anno dalla comissione autodromo e poi dal Consiglio Comunale di Imola. Tra gli obiettivi del nuovo gestore quello di riappropriarsi del Gran Premio di Formula Uno entro tre anni.