Logo San Marino RTV

Baseball: T&A, Bologna e Rimini contro la FIBS. E Antolini potrebbe lasciare

12 nov 2018
T&A, Bologna e Rimini contro la FIBSBaseball: T&A, Bologna e Rimini contro la FIBS. E Antolini potrebbe lasciare
Baseball: T&A, Bologna e Rimini contro la FIBS. E Antolini potrebbe lasciare - I tre club contestano la nuova normativa sull'obbligo di schierare almeno 4 AIF - atleti di formazio...
T&A San Marino, Fortitudo Bologna e Rimini, in pratica gli ultimi 8 scudetti del baseball uniti contro la Federazione. Senza intenti secessionisti ma per chiedere regole chiare e lanciare un campanello d'allarme sul futuro del movimento. Messo a repentaglio, dicono, da una politica federale contraddittoria e confusa in termini di obiettivi, pronta a stravolgere tutto ogni anno. A far traboccare il vaso è la volontà di introdurre l'obbligo di utilizzare, in ogni partita, almeno quattro atleti di formazione italiana – AFI – uno dei quali deve tassativamente essere il lanciatore. Lo scopo è quello di favorire, in ottica Nazionale, l'esplosione dei giovani azzurri, rari soprattutto sul monte. Secondo le tre dissidenti però si finirebbe soltanto con l'abbassare drasticamente il livello dell'A1 e, a cascata, anche delle altre categorie. Nel caso, dunque, addio roster di qualità e addio competitività a livello europeo, sostengono le tre.

Se ne saprà di più dopo la riunione tra club del 18 novembre, se la FIBS confermasse questa linea però le conseguenze potrebbero essere drastiche. Soprattutto per la T&A San Marino, visto che nel caso Alberto Antolini sembra pronto a farsi da parte.

RM

Nel servizio le parole di Mauro Mazzotti e Alberto Antolini, General Manager e Team Manager della T&A San Marino.