Logo San Marino RTV

Boom di ingressi per la San Marino Tennis Academy. Galimberti: “Stiamo svolgendo un lavoro di qualità con strutture e staff di prim'ordine che potenzieremo ancora”

8 giu 2016
Galimberti e Barazzutti
Galimberti e Barazzutti
Un’autentica fioritura di talenti della racchetta. E’ davvero un momento molto positivo per la San Marino Tennis Academy, che sta registrando il record degli ingressi: da una parte alcuni tra i migliori giovani giocatori romagnoli, come ad esempio il riccionese Andrea Sforza, dall’altra numerose promesse di vari Paesi del mondo hanno scelto l’Accademia diretta da Giorgio Galimberti, vice Ct della nazionale azzurra e responsabile della Federazione per il settore strategico degli Over 18. Una struttura che si va sempre più confermando, dunque, come un centro tecnico di grande rilievo internazionale.
“Si profila una bellissima estate per la San Marino Tennis Academy – sottolinea Galimberti da Praga dove sta seguendo i migliori giovani del panorama azzurro – perché, oltre a tutti i giocatori che hanno confermato la loro presenza, ci sono tanti nuovi arrivi. Giocatori full-time che hanno in progetto di rimanere a San Marino anche d’inverno, come l’irlandese Matthew Rendina, classe 2002, le sorelle portoghesi Madile, di origini italiane, nate nel 2002 e 2006, la russa Popova e l’italiana Isabella Tcherkes Zade, in questi giorni impegnata al Torneo Avvenire a Milano, che saranno con noi nel mese di luglio in concomitanza con il nostro torneo Itf Junior Tour. Inoltre sono arrivate altre promesse del tennis azzurro, quali la fiorentina Vittoria Quadri, l’abruzzese Andrea Maria Artimedi, classe 2003 di Roseto degli Abruzzi, il teramano Francesco Di Paoli, la cosentina Lucia Ireni, numero 1 della Calabria tra le 2002, o ancora lo svizzero di Lugano, Jean Bateau, oltre ad Andrea Sforza. Avevamo già 12 giocatori full-time, ora siamo a quota 19, oltre ad altri 8 ragazzi che frequenteranno l’Accademia in modalità estiva ma che potrebbero rimanere anche in inverno”.
Intanto quest’estate, nel mese di luglio, ci sarà sul Titano anche il Ct della nazionale, Corrado Barazzutti, che terrà uno stage di tre giorni di preparazione per gli junior dedicata ai giocatori della San Marino Tennis Academy. “Dopo anni di duro lavoro c’è ora l’esplosione dell’Academy, è una bella gratificazione per me e i miei collaboratori, arrivano giocatori da Svizzera, Portogallo e Irlanda, l’Accademia si sta facendo valere, questo anche grazie al mio programma Over 18”, commenta molto soddisfatto l’ex Davisman, guardando poi avanti. “Il movimento agonistico di alto profilo ha preso forma, stanno arrivando ottimi giocatori delle annate dal 2000 al 2003, a San Marino ormai occupiamo tre appartamenti dove alloggiano i giocatori. Questo è merito anche dei servizi che offriamo, sotto il profilo della logistica e delle strutture, ma anche dal punto di vista scolastico”.
Non solo tennis di qualità per chi viene da fuori, l’Academy si sta rivolgendo anche ai migliori talenti del Titano. “Ormai abbiamo 30-35 bambini sammarinesi, dai 4 ai 7 anni, che stanno facendo tennis in modo intenso. Che stiamo portando avanti un buon lavoro lo si vede anche dalla risposta positiva avuta dai nostri sponsor, quasi tutti hanno confermato, quindi anche la promozione e il marketing stanno funzionando bene”.
Da qui la necessità di ulteriori arrivi nel settore tecnico. “A fronte di questo numero ingente di allievi noi rispondiamo con cinque allenatori, tra cui Claudio Grassi ed Andrea Grossi, istruttore di 2° grado e sparring di assoluto livello. Inoltre stiamo valutando qualche giocatore di classifica 2.2 e 2.3 che possa fare l’allenatore – annuncia Galimberti -, oltre a tre preparatori atletici. Uno staff che accompagnerà i giocatori in tutti gli impegni internazionali”.


Comunicato Stampa di San Marino Tennis Academy