Logo San Marino RTV

Cliff diving: Iffland e Hunt di nuovo campioni

di Elia Folco
26 ago 2019

Sono più di 300 anni che il ponte di Mostar rappresenta una delle più grandi sfide per i tuffatori: un salto di 24 metri molto pericoloso, che va a finire nelle gelide acque della Narenta e che solo i migliori potevano affrontare, e anche stavolta le acque del fiume hanno eletto i loro campioni. Gary Hunt e Rhiannan Iffland vincono nuovamente la World Series, conquistando il titolo in Bosnia con un turno di anticipo. Per l'australiana è il quarto successo consecutivo nella competizione, per Hunt addirittura l'ottavo trionfo, a cui si aggiungono anche tre secondi posti in undici edizioni totali. Il salto migliore dal ponte di Mostar non è però il suo, ma quello del rumeno Constantin Popovici, che è riuscito ad eguagliare l'impresa di Hunt a Beirut con un tuffo perfetto da cinque 10. Il britannico si piazza invece al secondo posto, che però gli basta per portarsi a casa il titolo. La Iffland invece si piazza al primo posto anche nella gara di giornata, stracciando le avversarie con una prestazione sublime e un punteggio quasi pieno nell'ultimo salto, che le ha permesso anche di raggiungere i 1000 punti nella classifica generale con un turno di anticipo.