Logo San Marino RTV

Eurolega: riaperta la corsa ai Play-off

10 dic 2016
Eurolega
Eurolega
È la settimana di Nicolò Melli e del suo 40 di valutazione, che con 27 punti e 14 assist vale il colpaccio di Bamberga a Tel Aviv, dove il Maccabi crolla 85-70. I campioni di Germania tornano così a due vittorie dalla zona play-off, il cui ultimo posto è occupato proprio dagli israeliani, battuti al pari di Barcellona e Darussafaka.

I catalani cadono a Istanbul sotto i colpi dell'Efes: Tyrese Rice miglior marcatore con 22 a referto, ma il finale è turco: 72-68 alla sirena.

È invece Vitoria a frenare la scalata del Darussafaka; alla Fernando Buesa Arena il successo basco è netto: 73-52 con una super difesa che ha concesso appena 19 punti nel primo tempo.

Approfitta di questi risultati il Panathinaikos, che ne rifila 27 al Galatasaray: cinque vanno in doppia cifra nel'85-58 di Atene che avvicina ai play-off i ragazzoni di Xavier Pascual.

Una vittoria più su ci sono i cugini dell'Olympiacos, che vivono un venerdì oltremodo tranquillo sul Pireo: alla mezz'ora la sfida a Kazan è già morta e sepolta, alla sirena è 88-59 per la quadratissima creatura di Sfairopoulos.

Netto anche il successo dei vice campioni del Fenerbahce: Datome e compagni si impongono 87-72 sulla Stella Rossa, mettendo in mostra un Udoh da 34 di valutazione: 15 punti, 9 rimbalzi e 5 assist per il nigeriano naturalizzato statunitense, oggi il miglior centro d'Europa.

Manca solo l'aritmetica a qualificare il CSKA Mosca, che a Milano si presenta senza De Colo – infortunato – e Teodosic – a riposo. Jackson e Kulagin bastano e avanzano per travolgere un'Olimpia in partita per metà: 79-64 il finale che premia i campioni in carica.

La principale contendente, il Real Madrid, replica vincendo l'equilibratissimo incontro del BarclayCard Centre contro un ostico Zalgiris: lituani sempre a ridosso, trascinati dal duo Pangos-Motum. Fronte blanco ce ne sono 17 di Doncic, nella serata in cui Laso concede minuti a tutti e riposo a Llull: 96-91 alla sirena.

LP