Logo San Marino RTV

Il Real Rimini batte il Cesenatico di misura

9 mar 2011
Il Real Rimini fa proprio il derby di Romagna. Al Neri decide un calcio di rigore ad inizio ripresa. Per il resto meglio dimenticare. Il Cesenatico invece si ricorderà a lungo il signor Berti di Prato, fiscale più di un funzionario dell’Agenzia delle Entrate. La squadra ospite infatti è rimasta in 8 a metà secondo tempo con due espulsioni alquanto discutibili. La cronaca. 7’ del primo tempo. Gran botta da fuori di Pellé. Verì si supera e respinge. 35’. Punizione di Procopio dai 25 metri. Fuori di poco.
Ripresa. Groppi abbatte Palazzo in area. Cartellino rosso per il reo e rigore. Bettini non sbaglia. Portiere da una parte, palla dall’altra. 17’. Bettini, siluro dal limite. Alto. 20’. Il neo entrato Piccolo trova il diagonale. Palla che sfila vicino al palo di sinistra. 21’. Cesenatico in 9. Teodorani e Procopio a contatto. Il riminese rimane stecchito. Il capitano del Cesenatico va a fare la doccia anticipata. Continua la moria dei giocatori in maglia rossoblù. Al minuto 36 è Rossi a dire ciao alla compagnia. Anche in otto comunque gli ospiti non mollano con Di Leo protagonista con due respinte su conclusioni di Bettini. Finisce 1-0 per il Real ma il Cesenatico ha di che lamentarsi.

Piero Arcide

Gli altri risultati: Santegidiese-Venafro 1-1, Val di Sangro-Luco Canistro 1-1, Trivento-Rimini 1-1, Bojano-Forlì 1-2, Jesina-Teramo 1-0, Miglianico-Fossombrone 2-0, Agnonese-Renato Curi 0-2, Real Rimini-Cesenatico 1-0, Santarcangelo-Sambenedettese 3-1, Recanatese-Civitanovese è il posticipo.
La nuova classifica: Santarcangelo e Teramo 58, Rimini 57, Forlì e Jesina 48, Santegidiese 47, Renato Curi 46, Real Rimini 45, Trivento e Civitanovese 43, Sambenedettese 40, Recanatese 39, Luco Canistro 38, Val di Sangro 37, Venafro 32, Agnonese 31, Miglianico 29, Fossombrone e Cesenatico 22, Bojano 9 punti.