Logo San Marino RTV

Riecco Luna Rossa, un sogno italiano

Varata a Cagliari la nuova imbarcazione che sogna la Coppa America

di Roberto Chiesa
3 ott 2019

Orgoglio italiano, bellissima, Luna Rossa è ormai la Ferrari del mare tanto che alla cerimonia del varo ci sono il Premier Conte, Maran e Nainggolan che a Cagliari giocano in casa, ma anche Sofia Goggia e Greg Paltrinieri. Il sogno Coppa America è un siluro di 22 metri e rotti, nera col baffo rosso e capace di raggiungere 45 nodi volando sull'acqua. La bottiglia di champagne sull'imbarcazione la infrange Miuccia Prada, mentre Max Sirena rilancia la sfida lui che ne ha già 7 alle spalle. L'Italia pensa alla Coppa dall'83 quando i primi a provarci furoni Cino Ricci e Pelaschier con Azzurra, che oggi al tempo dei monoscafi volanti, sarebbe buona al massimo per il museo della memoria sportiva. Patron Bertelli è orgoglioso, fiducioso. La definisce con amore di padre, ma senza allontanarsi dal vero "eccellenza italiana". Da oggi in acqua per i primi blindatissimi test, "lo spionaggio industriale è più attivo che mai" dice ridendo, ma non troppo Max Sirena. Un po' di numeri: la costruzione dell’AC75 Luna Rossa ha coinvolto più di 90 persone, di cui 37 designer del team. La lavorazione è durata circa due anni, durante i quali sono stati impiegati 7.000 metri quadrati di fibra di carbonio e 400 metri quadrati di alluminio. L'appuntamento-prologo della prima serie della Prada Cup, in programma a Cagliari fra il 23 e il 26 aprile 2020 darà dimensione e sostanza all'obiettivo finale. L'edizione del trofeo più prestigioso della vela, nonché il più antico nella storia dello sport, si disputerà a Auckland, in Nuova Zelanda, tra gennaio e marzo del 2021.