Logo San Marino RTV

San Marino, è la settimana della verità

14 giu 2009
Sette giorni fa a Poggibonsi il San Marino strappava con i denti una salvezza che ha tolto a tutti 10 anni di vita. Una sofferenza così deve essere metabolizzata e allora i protagonisti si prendono una settimana di tempo. Che scade oggi. Da domani quindi sono attese novità. La prima riguarda l’allenatore: nel dopo partita il Presidente Petronici ha confermato Tosi, ma è stato poi il tecnico dire di volerci pensare. Insomma non è scontato che il San Marino riparta da Marco Tosi. E quello sarà il primo nodo da chiarire. Insieme al Direttore Sportivo. Arriverà, ma non ci sono indizi sul nome. O meglio c’è qualche spiffero che in quanto spiffero è meglio che tale rimanga. Il ruolo di Lucchi andrà ridefinito all’Area Tecnica dopo di che cominceranno le operazioni di rinnovo della squadra. E saranno radicali. Intanto perché è intendimento della società operare una quasi rivoluzione in accordo con quello che sarà il nuovo allenatore. Dei giocatori in scadenza ad esempio, potrebbero restare i soli Scotti e Tafani: sempre che un accordo per la prosecuzione del rapporto si trovi. Lasceranno anche i giocatori più rappresentativi: l’agente di Gigi Grassi si sta guardando intorno, quello di Longobardi ha parlato con la Spal. Levacovich rientra al Portogruaro, da valutare la situazione di Guaita arrivato a San Marino per seguire il tecnico Petrone e ora in scadenza di contratto.

Roberto Chiesa