Logo San Marino RTV

Under 20: il Brasile sul tetto del mondo

21 ago 2011
Under 20: il Brasile sul tetto del mondo
Atto conclusivo, tempo di medaglie e trofei. Nella finalina il Messico ha ragione di un’ostica Francia: vantaggio transalpino con il solito Lacazette, che incorna all’altezza dell’area piccola. L’1-0 dura appena quattro minuti, quando la clamorosa indecisione di Ligali regala a Davila il gol del pareggio. Dopo un rigore negato alla Francia nel primo tempo, il Messico passa in apertura di ripresa: capitan Enriquez si trova nel posto giusto al momento giusto e fa 2-1. Poi Rivera archivia la pratica al 71’ con un potente colpo di testa su azione d’angolo. Il match più atteso, quello che attribuisce il titolo, vive di straordinaria intensità ed incertezza. L’imbattibilità di Mika termina al 5’ della finale, grazie alla punizione di Oscar che sfrutta le mancate deviazioni di compagni ed avversari per portare in vantaggio i suoi. Il pareggio è immediato, con Alex che rimette tutto a posto approfittando della galoppata di Nelson Oliveira. Il numero 7 lusitano concede il bis, questa volta andando a rete personalmente. La compartecipazione di Gabriel, in questo caso, è più che evidente. La Seleçao trova la forza di reagire all’uno-due, ancora una volta con Oscar. Il centrocampista dell’Internacional sfrutta la respinta di Mika per rimandare il verdetto ai supplementari. Negli extra-time il Brasile è più cinico e fortunato, e la stella di Oscar non sembra voler smettere di brillare. Il numero 11 crossa da destra trovando una parabola tanto involontaria quanto imparabile che regala alla Seleçao il titolo mondiale giovanile, il quinto della sua storia. Due anni dopo la finale persa contro il Ghana, niente sorprese. Il Brasile, meritatamente, è campione.

Luca Pelliccioni