Logo San Marino RTV

I più grandi giocatori italiani della storia

25 apr 2019
Dino Meneghin
Dino Meneghin

Nel 1991 la FIBA, massimo organo internazionale del basket NBA esclusa, ha stilato una lista dei cinquanta migliori giocatori dei primi cinquanta anni, escludendo ovviamente il mondo professionistico statunitense; quattro di questi sono italiani e li andremo a conoscere.

Dino Meneghin: sicuramente il più grande giocatore italiano della storia e tra i migliori dieci – venti europei; un palmares infinito di scudetti e coppe europee, anche un europeo con l’Italia nel 1983, l’unico giocatore italiano che secondo gli esperti, sarebbe stato un grandissimo protagonista anche in NBA. È infatti l’unico giocatore italiano ad essere stato incluso nella Hall of fame a stelle e strisce. Una volta Julius Erving, leggendario e rivoluzionario cestista statunitense, venne a fare una partita dalle nostre parti e prima dell’inizio andò da Dino Meneghin e gli disse: “Dino, sei una leggenda, so tutto di te, mi hanno detto grandi cose”. Se uno dei migliori professionisti di sempre, ha pronunciato queste parole ad uno che giocava solo in Europa, mondo ai tempi snobbato dagli statunitensi, direi che è il miglior riconoscimento che si possa avere.

Pierluigi Marzorati: in Europa ha vinto tutto col club e anche un europeo con l’Italia nel 1983. Massimo Masini: uno dei migliori pivot europei negli anni 60 e 70. Antonello Riva: campione europeo con l’Italia nel 1983, il miglior realizzatore di punti italiano della storia. Oltre a questi quattro va citato Aldo Ossola, che è stato inserito tra i cinquanta migliori giocatori di sempre nell’eurolega, compagno di Dino Meneghin a Varese.

Poi ho inserito altri cinque giocatori, che cronologicamente sono venuti dopo il 1991.
Danilo Gallinari: che ha avuto e sta tuttora avendo un buon successo in NBA. Gregor Fucka: fu il miglior giocatore italiano della nazionale campione d’europa nel 1999. Carlton Myers: anche lui campione d’europa con l’Italia nel 1999, all’inizio era solo un grande realizzatore di punti, poi con gli anni è maturato ed è diventato un giocatore al servizio della squadra. Essendo mulatto, aveva un ottimo atletismo e in quello è stato sicuramente il miglior giocatore italiano, anche perché l’Italia a differenza di altri paesi come la Francia, ha sempre naturalizzato pochi stranieri. Andrea Bargnani: come potenzialità avrebbe potuto raggiungere il successo di Gallinari in NBA, ma gli infortuni lo hanno ridimensionato. Qualche allenatore americano lo ha accusato di scarsa attitudine al lavoro. Marco Belinelli: giocatore attuale di discreto successo in NBA, dove ha vinto un titolo, anche se non è stato tra i protagonisti e una gara del tiro da 3 punti in un All Star Game.

Con questi dieci giocatori potremmo fare una squadra con due quintetti: Marzorati, Riva, Gallinari, Fucka, Meneghin e come riserve Ossola, Myers, Belinelli, Bargnani, Masini. 


Andrea Renzi