Logo San Marino RTV

Cesena: addio sogni

26 mag 2014
Il solito Cesena casalingo. Stenta a produrre gioco quando deve prendere l' iniziativa e, appena va sotto, con la testa esce dal campo.
Il solito Cesena casalingo. Stenta a produrre gioco quando deve prendere l' iniziativa e, appena va sotto, con la testa esce dal campo.
Il solito Cesena casalingo. Stenta a produrre gioco quando deve prendere l' iniziativa e, appena va sotto, con la testa esce dal campo. Così, come già accaduto nel recente passato con Spezia e Brescia, il Latina domina la seconda parte della partita e porta a casa una rotonda vittoria. 3-1 il risultato finale con gol della staffa di Cascione a tempo praticamente scaduto. Giusto per salvare la faccia. Peccato. La vittoria con l' Empoli aveva un po' illuso tutti. Ma era stato l' atteggiamento presuntuoso dei toscani a produrre quel risultato, più che l' effettiva forza dei bianconeri. Ieri sera purtroppo la prestazione del Cesena, oltre alla forza del Latina, ha riportato tutti con i piedi per terra. Nulla da dire sull' impegno dei bianconeri. Ma, oltre a quello poco altro. Primo tempo equilibrato con due occasioni bianconere. Poi il gol subito in chiusura di tempo ha letteralmente mandato in tilt il meccanismo. nella ripresa la doppietta di Laribi ha chiuso la vicenda. Ora è basilare per i romagnoli non perdere a Modena. Una sconfittaq costringerebbe il Cesena a disputare anche il primo turno dei play-off. Dall' altare alla polvere insomma in meno di una settimana.

Piero Arcide