Logo San Marino RTV

"Sono Ibra e non sono qui per fare la comparsa"

Accolto come una star è stato ufficialmente presentato questa mattina Zlatan Ibrahimovic che ha parlato in conferenza stampa

di Lorenzo Giardi
3 gen 2020
@Ansa

Conferenza stampa di presentazione mattutina per Zlatan Ibrahimovic ufficialmente un giocatore del Milan, e accolto come una star dai tifosi rossoneri. Il fuoriclasse svedese 38 anni ha parlato a tutto tondo del suo ritorno a Milano. “Sono pronto – ha dichiarato- ma ovviamente sono consapevole che non posso essere quello di 10 anni fa. Sfrutterò l'intelligenza, e l'obiettivo è sempre fare la differenza, so di poter essere decisivo e sono qui per dimostrarlo. Non ci sono solo i goal, il calcio – ha continuato Ibra- è un gioco collettivo contano anche gli assist e gli spazi che crei per i compagni”.

Tante le richieste per lo svedese che ammette: “ho avuto più richieste a 38 di quante me ne sono arrivate a 28. Ma la decisione – aggiunge lo svedese- non è stata difficile perché già nel 2012 non volevo lasciare il Milan che ritengo la mia seconda casa. La mia sfida – conclude Ibra- è proprio quella di continuare ad essere decisivo in un campionato difficile e avvincente come la serie A. È bello che qui ci sia un giocatore come Ronaldo, vedremo cosa succederà”.

Dalle parole ai fatti. Nell'amichevole di Milanello contro la Rhodense, Ibra ha giocato 45 minuti trovando il gol del momentaneo tre a zero e fornendo un assist vincente a Calhanoglu. Lo svedese potrebbe già partire titolare lunedi 6 gennaio ore 15 a San Siro contro la Sampdoria.