Logo San Marino RTV

Vince solo la Triestina fuori casa: 1-0 al Sudtirol

Un gol di Brivio negli ultimi minuti regala la Fase Nazionale agli alabardati di Carmine Gautieri. Battuto 1-0 il Sudtirol, ora agli ottavi c'è il Potenza.

di Alessandro Ciacci
6 lug 2020

Triestina prima ed unica squadra – fino a questo momento – a sovvertire il fattore campo in questi play-off. Gli alabardati sbancano Bressanone, lasciando a secco il SudTirol di Stefano Vecchi, ed accedono alla Fase Nazionale. D'altro canto partono meglio gli altoatesini, che hanno 2 risultati su 3 a disposizione: Fabbri riceve da Beccaro e serve Tait. Mancino potente ma centrale che chiama comunque alla grande risposta Offredi. La Triestina viene fuori solo dopo la mezz'ora: Giorico viene ammonito per un fallo ingenuo su Cucchietti. Calcetto sul portiere che aveva già il pallone tra le mani, alla lunga il 24 la pagherà. La prima grande chance è nel recupero: l'asse Steffè-Procaccio confeziona il triangolo che porta quest'ultimo solo davanti a Cucchietti. Sfera che si stampa sulla traversa e Sudtirol graziato.

Ripresa. Beccaro va direttamente in porta da calcio di punizione, Offredi alza sopra la traversa e mette in corner. Sull'altro versante bella azione corale della Triestina: sponda del “Diablo” Granoche per Gomez che calcia forte e rasoterra. Cucchietti respinge sui piedi di Mensah che colpisce ancora l'estremo difensore. Numero 11, però, in off-side e quindi tutto inutile. Si entra nei minuti caldi e il SudTirol ha l'occasione per chiuderla: coast to coast di Rover che si fa tutto il campo, arriva davanti ad Offredi ma difetta nella mira e non inquadra lo specchio della porta. Quattro minuti dopo cambia tutto: Brivio duetta con Gomez, il destro dal limite del terzino ex Lecce e Atalanta non è irresistibile ma viene deviato da un difensore spiazzando Cucchietti. La Triestina passa allo scadere ed ora per il Sudtirol si fa veramente dura anche se Giorico paga l'ingenuità del primo tempo e lascia i suoi in 10 per doppia ammonizione. I ragazzi di Vecchi, però, non hanno più le forze per imbastire una reazione, l'Alabarda continua a sognare la Serie B. Prossimo avversario il Potenza, ancora in trasferta.