Logo San Marino RTV

MotoGP Libere 2: sale Rossi al quarto posto. Miglior tempo Vinales

Le seconde libere mettono in risalto la voglia di essere protagonista sulla pista di casa di Valentino Rossi: il nove volte campione del mondo, dal nono, sale al quarto posto. È di Vinales il miglior tempo nelle seconde con 1’32.775

13 set 2019

Tra prime e seconde libere è senza dubbio Fabio Quartararo il pilota più veloce a Misano. Il francese fa segnare il miglior tempo in mattinata e il secondo nel pomeriggio confermando quanto di buono si dice di lui. “E’ un circuito bellissimo, uno di quelli che capaci di far salire l’adrenalina al massimo, è il circuito di Valentino Rossi non dimentichiamolo. Mi sento bene e cercherò di fare del mio meglio per rendere la vita difficile ai miei avversari . Sono sicuro sarà una bella gara”. Miglior tempo nelle seconde per Vinales. Il pilota Yamaha blocca il cronometro sull’ 1’32.775. Come detto Quartararo secondo, e davanti al leader Marc Marquez, terzo. Sale prepotentemente Valentino Rossi, l’idolo di casa dal nono è salito fino al quarto tempo a pochi centesimi da Marquez. Rossi, come al solito sommerso dall’entusiasmo dei suoi innumerevoli fans, è sempre osservato da vicino dalla sua compagna Francesca Sofia Novello. Gli altri italiani: Franco Morbidelli è quinto, Danilo Petrucci settimo, Andrea Dovizioso ottavo.

Cambiano i parametri in Moto2 dove al primo posto sale Augusto Fernandez, Alex Marquez è secondo con Fabio Digiannantonio terzo. Scende al quarto posto il giapponese Nagashima. In Moto3 conferma per Albert Arenas, lo spagnolo su Ktm bissa anche nel pomeriggio ed è davanti a tutti. Primo degli italiani Romano Fenati quinto.

In mattinata la visita dei Capi di Stato della Repubblica di San Marino Nicola Selva e Michele Muratori accompagnati dal Segretario di Stato allo Sport Marco Podeschi. Per la Reggenza una serie di incontri istituzionali e la visita ai Paddock dell’autodromo. Le maggiori istituzioni del Titano sono state invitate ad entrare nel box Yamaha, dove si sono intrattenute a colloquio con esperti e meccanici.

Di Lorenzo Giardi

Nel video l'intervista a Fabio Quartararo, pilota Yamaha