Logo San Marino RTV

“Long shot”: una pellicola alla Frank Capra

Commedia americana sui ruoli di genere, NON SUCCEDE MA SE SUCCEDE... con Charlize Theron, in riviera solo in multisala

di Francesco Zingrillo
15 ott 2019

Il titolo originale “LONG SHOT” (un azzardo! o un colpo di fortuna?) rende giustizia alla sceneggiatura ispirata a Capra per soggetto (rovesciato) e tematica 'presidenziale' scorretta e comica al punto giusto rispetto al titolone prolisso italiano ma soprattutto per il tema di fondo: una donna (democratica) corre per la presidenza (cosa già avvenuta nella realtà) candidata sicuramente vincente (cosa mai avvenuta nella realtà americana). Lei è Segretario di Stato in carriera, lui e un giornalista newyorkese squattrinato e sempre contro. Scoprono di avere in comune la gioventù: Charlotte Field era la baby sitter del complicato adolescente Fred Flarsky (l'attore comico Seth Rogen che sceneggia pure il film). Frequentandosi per la campagna elettorale (lui scrive per lei) inopportunamente s'innamorano, un po' alla PRETTY WOMAN, a rovescio... La commedia è romantica in modo anomalo per l'attualità del contendere trattando temi generalmente censurati mentre qui vengono esaltati (discriminazione della donna, ipocrisia dei media, relazione di coppia tra ceti e classi diverse). Il vero effetto esaltante di tutto il film è, però, il RITORNO ALLE EMOZIONI DELL'ADOLESCENZA, CHE DIVENTA COMMOZIONE D'AMORE; questo piace a tutti.

fz