Logo San Marino RTV

La Cassa Edile liquida gli assegni per il Natale 2014: 432 assegni per circa 800mila euro

13 dic 2014
La Cassa Edile liquida gli assegni per il Natale 2014: 432 assegni per circa 800mila euro
La Cassa Edile liquida gli assegni per il Natale 2014: 432 assegni per circa 800mila euro
Dal 2015 aumentano le tutele degli associati; previsto assegno di assistenza per famiglie con disabili. Prosegue il percorso per rendere obbligatorio il DURC negli appalti.

Aumentano le tutele da parte della Cassa Edile della Repubblica di San Marino verso i lavoratori associati e le loro famiglie. Oltre agli assegni per il natale, le famiglie di associati con disabili a carico, potranno usufruire di un ulteriore sostegno; le modalità e il regolamento per poterne usufruire perverranno direttamente, entro natale, a casa degli associati.
Come ogni anno, anche per il Natale 2014, la Cassa Edile della Repubblica di San Marino ha dunque già spedito ai suoi associati gli assegni di liquidazione natalizia; si tratta nello specifico di 432 assegni per un totale di circa 800mila euro (784mila per la precisione).
Le mensilità che saranno erogate riguardano il periodo compreso tra il primo settembre 2013 e il trentuno agosto 2014.
Fino a marzo a 2015 sarà invece possibile fare domanda per il contributo riservato alle famiglie di associati che abbiano al loro interno una persona disabile. Si tratta di una novità che avrà cadenza annuale, e dunque strutturale, per la quale è possibile rivolgersi agli uffici della Cassa Edile della Repubblica di San Marino (Via Piana, 113 – Città – orari di apertura lunedì-venerdì 8-14: 14,30-18,00 tel.0549 914003 – 0549 991590).
Presso gli stessi uffici è possibile inoltre per tutti gli associati controllare (il consiglio è quello di farlo regolarmente a cadenza trimestrale) la propria posizione contabile.
Prosegue inoltre l'iter per rendere obbligatoria la presentazione del DURC(documento unico di regolarità contributiva) come elemento obbligatorio nelle gare di appalto; un certificato che attesta contestualmente la regolarità di un’impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali e oneri assicurativi, tra cui anche la Cassa Edile, che viene già utilizzato in Italia come elemento di contrasto alla concorrenza sleale e di lotta al lavoro nero, temi su cui è alta e continua l'attenzione della Cassa Edile. In particolare, i vertici della Cassa Edile hanno già avuto ripetuti incontri con gli alti esponenti Istituzionali riscontrando attenzione, interesse, condivisione.
“Anche per il 2014 – commenta Secondo Castiglioni, Presidente della Cassa Edile della Repubblica di San Marino - la Cassa Edile è riuscita a integrare le risorse per assegni malattia, infortuni, maltempo e a garantire ai lavoratori edili di San Marino una cifra considerevole, frutto degli sforzi fatti per mantenere inalterate, nonostante la crisi perdurante,la qualità e la quantità dei sostegni economici. Non solo, dal prossimo anno, tali tutele saranno ulteriormente arricchite da un nuovo impegno preso e mantenuto dalla Cassa Edile, quello di garantire un sostegno economico alle famiglie con disabili. Sono scelte precise che vanno nella direzione non solo di mantenere, ma di aumentare le tutele, e di conseguenza il potere di acquisto delle famiglie dei lavoratori, in un momento di grande difficoltà economica.Accogliamo anche con piacere l'interesse, da parte delle Istituzioni incontrate, sulla nostra proposta di rendere obbligatorio il Durc per gli appalti, una proposta in grado di portare numerosi benefici sia nell’ambito specifico dell’edilizia che, più in generale, alla comunità Sammarinese”.

Comunicato stampa Cassa Edile RSM