Logo San Marino RTV

Moto GP: gli operatori del turismo condividono l'ipotesi di disimpegno di San Marino

3 mag 2014
Moto GP: gli operatori del turismo condividono l'ipotesi di disimpegno di San MarinoMoto GP: gli operatori del turismo condividono l'ipotesi di disimpegno di San Marino
Moto GP: gli operatori del turismo condividono l'ipotesi di disimpegno di San Marino - Il ritorno diretto è scarso se non nullo, la spesa da sostenere elevata e gli effetti sul sistema ec...
Il ritorno diretto è scarso se non nullo, la spesa da sostenere elevata e gli effetti sul sistema economico sammarinese e sulla sua immagine ben poca cosa. Ne son convinti gli operatori del turismo della Repubblica, che hanno accolto favorevolmente le parole del Segretario di Stato Teodoro Lonfernini, che ipotizza un recesso di San Marino dalla Moto GP. “L'impegno economico è considerevole – commenta il presidente del Consorzio 2000, Stefano Raggi – con quelle risorse potremmo immaginare eventi ben più efficaci per il nostro sistema, da realizzare sul territorio”. Raggi pensa a manifestazioni di richiamo ma anche a progetti strutturali, come, ad esempio, il trasferimento di una parte dell'attività della Giochi del Titano nel centro storico, che potrebbe essere finanziato con le risorse destinate alla Moto GP. E ancora, sempre nelle suggestioni del Presidente del Consorzio degli albergatori, la possibilità di riadattare la palazzina dell'ex tribunale, destinandola come palazzo dell'arte, e riservandola ad esposizioni di prestigio. Altra possibile destinazione di parte di quelle risorse, che San Marino si è impegnato a versare per un triennio, il rifacimento dell'ex area Bruno Reffi, per rendere più accogliente quella porzione di centro storico.
Della stessa opinione il Presidente dell'Usot, Riccardo Vannucci, che pur riconoscendo che per un paese in crisi rappresenti un errore tagliare le spese di promozione, considera facilmente rinunciabili quelle destinate alla Moto GP. “Meglio – dichiara – mettere quei fondi a sostegno di iniziative in grado di portare un vantaggio diretto all'economia”. Anche Vannucci conferma che la ricaduta sul sistema sammarinese dell'ospitalità è praticamente nulla e ribadisce la necessità che risorse di questa entità siano più utili a finanziare progetti che possano far conoscere meglio la Repubblica, le sue attrattive, le sue peculiarità e le sue opportunità.