Logo San Marino RTV

Maltempo e sciopero dei casellanti: esodo da incubo

3 ago 2019
Maltempo e sciopero dei casellanti: esodo da incubo

Maltempo e sciopero dei casellanti incombono sull'esodo estivo che già da ieri ha preso il via e sarà intenso soprattutto domenica. Alle barriere autostradali c'è il rischio che siano aperte solo le casse automatiche e i varchi telepass con conseguente rallentamento dei veicoli. I sindacati, impegnati nella trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro hanno proclamato 4 ore di sciopero a singhiozzo "i prossimi 4 e 5 agosto". Lo sciopero è stato proclamato per la fase critica che sta caratterizzando la trattativa.

Piogge, vento e temporali hanno investito ieri l'Italia settentrionale e quella centrale. 

Forte vento - con raffiche fino a 100 chilometri orari - e pioggia si sono abbattuti con forza sul Riminese, intorno alle 19, causando disagi e diversi danni a strutture e cose con alberi caduti e rami spezzati. A Riccione le folate di vento hanno divelto la copertura del tetto dello Stadio del Nuoto mentre sulla linea ferroviaria Rimini-Ancona, dalle ore 19.10 il traffico è stato sospeso, nella stazione di Cattolica, per danni causati dal maltempo e i treni in viaggio registrano ritardi fino a 80 minuti. Diverse le segnalazioni per alberi caduti sulle strade di Riccione, Rimini, Santarcangelo e Bellaria-Igea Marina. A Rimini, in via Tripoli una pianta si è abbattuto sulla strada colpendo un'automobile in transito e bloccando la circolazione. Sulle spiagge della costa riminese il forte vento ha fatto volare via alcuni ombrelloni e alcuni lettini e ha danneggiato alcuni gazebo.