Logo San Marino RTV

Crisi: mercoledì convocato il Congresso di Stato

12 giu 2008
Palazzo Pubblico
Palazzo Pubblico
Su convocazione urgente della Reggenza il Congresso di Stato si è riunito per prendere formalmente atto del ritiro della delegazione di AP e per formalizzare la crisi con le dimissioni di tutti i Segretari di Stato.
Subito dopo la riunione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Grande e Generale che ha fissato la data della prossima assemblea parlamentare.
Si tornerà in aula mercoledì 18 giugno, con il dibattito politico sulla crisi di governo, la presa d’atto delle dimissioni del Congresso di Stato e la revoca degli incarichi nelle varie commissioni e nel Consiglio dei XII.
Prima però, così come ci si era impegnati a fare, l’esame e il successivo voto della legge per la prevenzione e la repressione della violenza contro le donne e di genere.
Secondo la prassi sarà affidato al PSD il mandato esplorativo per la verifica delle condizioni per formare una nuova coalizione, nel caso queste dovessero fallire, come potrebbe accadere, allora la Reggenza dovrebbe incaricare la Democrazia Cristiana di consultare le altre forze e verificare le possibilità di intese politiche.
Diversamente la strada resterebbe quella delle urne anticipate