Logo San Marino RTV

San Marino-Russia: pronto l'accordo per l'eliminazione dei visti d'ingresso

L'ambasciatore Razov ha consegnato la bozza al Segretario di Stato Renzi. Era uno dei temi del memorandum firmato a Marzo, durante la visita di Lavrov

di Luca Salvatori
20 nov 2019
San Marino-Russia: pronto l'accordo per l'eliminazione dei visti d'ingresso

L'Ambasciatore russo Sergey Razov, dopo aver assistito ieri sera all'incontro di calcio San Marino-Russia, ha incontrato questa mattina a Palazzo Begni il Segretario di Stato agli Esteri Nicola Renzi e gli ha consegnato una bozza dell'accordo sull'eliminazione dei visti d'ingresso per i cittadini dei due paesi.

Era uno degli aspetti previsti dal memorandum d'intesa firmato nello scorso mese di marzo, in occasione della visita a San Marino del Ministro degli Esteri Russo, Sergej Lavrov. Il testo prevede l'esenzione del visto per i sammarinesi che entrano in Russia. Attualmente il visto è invece necessario ed ha un costo superiore a quello sostenuto dai cittadini Ue. I cittadini russi a loro volta non dovranno ottenere il visto da San Marino ma unicamente quello per l'ingresso nell'area Schengen. “Manca solo la firma dell'accordo che, in questa fase di ordinaria amministrazione – chiarisce Renzi – non possiamo apporre. E' comunque un risultato positivo al di là delle falsità e delle ricostruzioni destituite di ogni fondamento, sulla visita di Lavrov. Con la Russia abbiamo rapporti leali e proficui che possono portare reciproco beneficio, nel rispetto della collocazione internazionale, di entrambi i paesi”.

Dall'incontro tra Renzi e Razov è anche emerso che alcune aziende sammarinesi che avevano presentato domanda, hanno ottenuto dalle autorità di Mosca il necessario via libera per operare in Russia.