Logo San Marino RTV

Si scalda il confronto politico a San Marino

10 nov 2011
San Marino - Si scalda il confronto politico a San Marino
San Marino - Si scalda il confronto politico a San Marino
La fedeltà al Patto non si discute. Ma non si discute neppure la rinascita del partito socialista. Il giorno dopo l’annuncio del fidanzamento ufficiale tra Nps e Psrs, con tanto di data delle nozze – le prossime elezioni – Augusto Casali replica a quella che chiama ”qualche strumentalizzazione giornalistica di troppo”. Le decisioni prese, puntualizza il segretario di Nps, sono improntate alla massima chiarezza e sono consapevoli della diversa collocazione dei due partiti nel quadro politico sammarinese. Nps ribadisce il leale e convinto sostegno al Patto. Il nascituro partito socialista dovrà privilegiare le alleanze con l’area cattolica e liberal-democratica, sottolinea Casali. Abbiamo da sempre sostenuto alla luce del sole, sia di fronte agli alleati di Governo, che continueremo a tenere informati, sia alle forze di estrazione socialista, che a San Marino si sente la mancanza di un solido partito socialista e che questo vuoto, conclude Casali, deve essere colmato. Opzione legittima ma accelerazione strana, commenta il segretario del Psd. Siamo stati gli unici, ricorda Gerardo Giovagnoli, ad avere approvato documenti e percorsi della costituente socialista. In questo caso invece, si dice già dove si va a parare senza avere, apparentemente, deliberati ufficiali dei partiti. E’ alla dc che rilancia il dialogo con il Psd Giovagnoli risponde: non chiudiamo la porta in faccia a nessuno.
Dietro l’angolo le riforme e, da subito il confronto sul bilancio previsionale. Il psd, nel documento “cambio di passo 2” ha fissato alcune proposte in vista della finanziaria 2012. Per far quadrare i conti pensa ad una patrimoniale e ad una tassa di scopo, che siano funzionali all’equilibrio di bilancio e al tempo stesso diano impulso allo sviluppo.
Nel video l'intervista a Gerardo Giovagnoli, segretario Psd.

Sonia Tura