Logo San Marino RTV

Bocce. Buona la prima per la raffa maschile, sconfitte invece per le donne e la petanque

25 giu 2013
Bocce. Buona la prima per la raffa maschile, sconfitte invece per le donne e la petanqueBocce. Buona la prima per la raffa maschile, sconfitte invece per le donne e la petanque
Bocce. Buona la prima per la raffa maschile, sconfitte invece per le donne e la petanque - L'esordio non è facile per Alfredo Mazza e Corrado Albani che regalano qualcosa di troppo ai solidi...
In Libia, ahi loro, giocano in strada e nei cortili. Quindi la petanque e' la disciplina bocciofila di un paese di rincorsa verso una affannosa normalità. L'esordio non è facile per Alfredo Mazza e Corrado Albani che regalano qualcosa di troppo ai solidi avversari. Un punto avanti dopo la prima mano, i sammarinesi commettono qualche errore e ci mettono un po' prima di entrare in partita. Sotto 1-7 il match e' quasi volato via e i sammarinesi cominciano a prendere le misure di una questione che hanno potuto solo allungare, fino al 4-13 definitivo. Enrico Dall'Olmo, detto il Toro, non sbaglia una bocciata. Mentre Matteo Albani doma con esperienza le ondulazioni del campo e all'accosto e' sempre nelle immediate vicinanze del pallino. In tre righe San Marino batte Francia 12-4 e il torneo di raffa maschile comincia subito col botto. In un girone dove con l'abbordabile Montenegro c'è anche lo spauracchio Turchia, la vittoria contro i transalpini rischia già di essere decisiva. Un match in equilibrio fino al 4-4, poi due bocciate del concentratissimo Dall'Olmo hanno scavato un solco dal quale i francesi non sono più riemersi. Spauracchio Turchia, si diceva. Quello contro il quale hanno sbattuto nell'esordio del torneo femminile di coppia Anna Maria Ciucci e Paola Carinato. Che hanno perso la loro partita per 12-5, con possibilità sul 7-5 di farla girare. Uno stop che potrebbe essere indolore se, come da pronostico, la coppia sammarinese riuscirà nel secondo incontro a superare l'Algeria.

Roberto Chiesa