Logo San Marino RTV

CIPS: Congresso Mondiale a San Marino

5 apr 2014
CIPS: Congresso Mondiale a San MarinoCIPS: Congresso Mondiale a San Marino
CIPS: Congresso Mondiale a San Marino - Oggetto dell'Assemblea Generale della CIPS la condizione del Kosovo: il compromesso è proposto da Ma...
Si è concluso in mattinata il 35° Congresso Mondiale della Confederazione Internazionale Pesca Sportiva, ospitata al Centro Congressi Kursall di San Marino e organizzato dalla Federazione autoctona. Un'opportunità per portare il mondo della pesca a San Marino e vivere delle tematiche principali discusse anno per anno dall'organizzazione che regolamenta tutte le discipline di pesca sportiva del mondo, che si tratti di acqua dolce, salata o di pesca a mosca. Si è partiti venerdì, quando all'apertura dei lavori hanno presenziato anche Teodoro Lonfernini – Segretario di Stato al Turismo – e Gian Primo Giardi – Presidente del CONS.
Dopo una giornata intera dedicata alle assemblee delle Confederazioni Internazionali, il sabato è stato dell'Assemblea Generale della CIPS. Che oltre alle ventilate e, non fraintendiamo, legittime discussioni filo-ambientali a riguardo di salvaguardia e conservazione dell'ambiente naturale nonché della fauna ittica, ha avuto la sua bella gatta da pelare parlando di Kosovo.
La Federazione Sportiva kosovara da tempo chiede l'inclusione nella CIPS in qualità di membro a pieno titolo, dopo la trafila da membro postulante. Ma ad entrare in gioco è ora la questione politica: secondo lo Statuto CIPS (art. 4.6) è condizione necessaria e sufficiente per entrare a far parte del circolo della Confederazione Internazionale l'essere rappresentanti di uno stato riconosciuto dall'ONU. Il Kosovo, ancora, non può vantare tale riconoscimento. E nonostante la quasi totalità dell'assemblea a schierarsi per la causa kosovara, il verdetto non avrebbe avuto valore. Da Ugo Claudio Matteoli, Presidente della Federazione Internazionale Pesca Sportiva in acqua dolce, il compromesso vincente: votare preventivamente per l'accettazione nel consesso internazionale del Kosovo, che diventerà automaticamente membro effettivo da quando l'ONU lo riconoscerà come stato sovrano. E fu pioggia di cartellini verdi, di consenso.
Alla faccia di chi vuole nella pesca sportiva un passatempo d'altri tempi: si lotta e si sgomita per entrare a far parte della grande famiglia che a San Marino ha trovato quest'anno la sua casa. Nella ferma convinzione di tornare a parlarne per il raggiungimento di importanti riconoscimenti sportivi.

LP