Logo San Marino RTV

Forlì-Sambenedettese 4-2

9 gen 2011
Forlì-Sambenedettese 4-2
Forlì-Sambenedettese 4-2
Forlì decimato dalle assenze, Sambenedettese nobile decaduta vogliosa di scalare posizioni in classifica. La nebbia non disturba più di tanto una partita che si accende dopo nemmeno un quarto d’ora. Tre passaggi in linea portano Mirco Spighi classe 90 in area di rigore, il sinistro tra palo e portiere non lascia scampo a Turbacci battuto. Goal di pregevole fattura che mette le ali alla squadra di Attilio Bargi che approfitta del black-out rossoblu per raddoppiare a distanza di un solo minuto. Petrascu è tenuto in gioco dal centrale della Samb che non sale,il pallonetto risulta vincente, a nulla serve il disperato tentativo di Mengo. La reazione Samb c’è ma non porta i frutti sperati e allora un Forlì bello e cinico ed esagerato sembra mettere in ghiaccio l’incontro all’ultimo giro di lancette del primo tempo. Petrascu è anche uomo assist, Cangini classe 91 ringrazia e scaraventa alle spalle di Turbacci. All’intervallo Forlì 3 Sambenedettese 0. Nel calcio chi si rilassa paga soprattutto se nelle fila avversarie c’è un giocatore di qualità come Giorgio Di Vicino. Il fantasista spedisce un missile imparabile sotto l’incrocio dei pali al nono e in qualche modo da una spinta alle sicurezze forlivesi, che vengono messe a dura prova un minuto dopo: quando è lo stesso Di Vicino a regalare un’autentica perla di saggezza dai 35 metri. Goal da stropicciarsi gli occhi. Il numero 10 rossoblu è una furia. Quando si presenta per una punizione dai 20 metri scattano tutti i meccanismi d’allarme. La sua conclusione in questo caso si schianta sul palo, Di Rito raccoglie e Piagnerelli gli strozza l’urlo in gola. Dal possibile 3-3 si passa invece al 4-2 con la più classica ripartenza ben orchestrata da Chicco, rifinita da Perazzini e conclusa da Mazzoli. L’urlo liberatorio di tutta la panchina fa capire tutta la sofferenza accumulata dal Forlì. Il goal annullato a Caligiuri al 94esimo serve solo per aumentare il bagaglio di emozioni che ha regalato un incontro tra due squadre che giocano un buon calcio. Al Morgagni di Forlì, Forlì batte Sambenedettese 4-2.

l.g.