Logo San Marino RTV

Lutto a Rimini: scompare Vincenzo Bellavista

21 mag 2007
Vincenzo Bellavista
Vincenzo Bellavista
La città di Rimini e il mondo del calcio, piangono la scomparsa di Vincenzo Bellavista. Il presidente della Rimini calcio e titolare della Cocif, è morto questa mattina, sembrerebbe a causa di un infarto. Erano circa le 6 e 30, quando il patron della società bianco-rossa si è sentito male, all’interno della sua abitazione di Savignano. Trasportato d’urgenza all’ospedale Bufalini di Cesena, i medici del policlinico non ha potuto far altro che constatarne il decesso. Nato a Savignano sul Rubicone, il 12 settembre del 1943, Vincenzo Bellavista arrivò a Rimini il 6 maggio del 1994, quando decise di acquistare la società bianco-rossa. Da allora cominciò un vero e proprio miracolo sportivo, con la conquista della C1, nella stagione 2002/2003. Non si tratta pero di un semplice episodio, ma bensì di un progetto ambizioso che nell’arco di due stagioni, riporta il Rimini in serie B. Un’escalation formidabile, di una squadra, di una società, di un presidente che non ha mai nascosto il suo amore per il Rimini e per la città di Rimini, che nel 2005 gli aveva conferito la cittadinanza onoraria. La scomparsa di Vincenzo Bellavista, lascia un dolore profondo, non solo nel mondo dello sport. Imprenditore di grande livello, stimato nel mondo della cultura, per la sua passione per la pittura, aveva più volte dimostrato la sua grande umanità, nel sostenere importanti progetti per il sociale. Aveva tanti progetti Vincenzo Bellavista, ma soprattutto aveva due sogni, uno stadio nuovo e vedere il suo Rimini in serie A.
I funerali di Vincenzo Bellavista si terranno mercoledì alle ore 16.00, a Savignano, alla Chiesa di Santa Lucia. Il Comune di Rimini, che presenzierà alle esequie in forma ufficiale, ha indetto lutto cittadino per tutta la giornata.