Logo San Marino RTV

Nuoto: Federica Pellegrini argento nei 100 metri stile

La Pellegrini chiude con un bronzo nei 100 dorso e un bronzo nei 100 stile la Coppa del Mondo di Nuoto di Tokyo. A meno di 12 mesi dalle olimpiadi la campionessa veneta, domani 31 anni, dimostra di essere in grande forma. Va tenuta anche in considerazion

di Lorenzo Giardi
4 ago 2019
Federica Pellegrini argento nei 100 metri stile
Federica Pellegrini argento nei 100 metri stile

Nuovo record del mondo nei 400 metri misti uomini. A stabilirlo con il suo 4.11.41 è il giapponese, medaglia di bronzo nella stessa specialità a Rio De Janeiro 2016, Daiya Seto. Altro record ma in questo caso solo di specialità, lo strappa l'australiana Melverton negli 800 metri stile libero. 8.22.24 abbassa di oltre 2 secondi il precedente che era di 8.24.76. Melverton, davanti alla spagnola Belmonte, e la statunitense Sullivan, che poi verrà squalificata dai giudici di gara e il bronzo verrà assegnato alla giapponese Moriyama. Bella gara quella dei 100 metri farfalla, equilibrata fino all'ultima bracciata. A bruciare la concorrenza è la svedese Hansson, 57.92 davanti alla giapponese Souma e l'australiana Throssell. Sempre al limite le gare di velocità come i 50 farfalla uomini. L'ucraino Gorovon in corsia 5 sempre in vantaggio riesce a resistere, al ritorno dell'ungherese Sazabo e dello statunitense Andrew. I giamaicani, in questo caso le giamaicane, dimostrano di non essere fenomenali solo nella corsa ma anche nel nuoto. Alia Atkinson stravince i 50 rana in 30.35. Pazzesca l'ultima vasca di Federica Pellegrini nei 100 metri stile. La campionessa veneta vira al quinto posto nei primi 50, poi piazza una progressione impressionante nei secondi 50, chiudendo i 100 stile secondo dietro all'australiana Campbell. 52.64 per la campionessa del mondo di specialità che frantuma anche il record precedente che era di 52.96. Federica seconda con un ottimo 53.40, terza la svedese Coleman. Domani la divina festeggia 31 anni e lo fa nel modo migliore prima delle meritate vacanze. Splendida e avvincente anche la gara dei 200 stile uomini con l'ungherese Kozma in dominio totale fino agli ultimi 50 metri, quando una rincorsa storica del lituano Rapsys gli soffia l'oro e il nuovo record di specialità. 1.45.74 per il lituano, il precedente era fissato in 1.46.50, quasi un secondo in meno. Lo statunitense Pieroni deve accontentarsi del terzo posto. I 200 misti donne vanno all'ungherese Hosszu, prima davanti ad un flotta di giapponesi ben 5. Con Ohhashi seconda e Teramura terza