Logo San Marino RTV

Tiro a volo, a Guadalajara la Carroll vince col record del mondo, 5^ la Perilli

6 mar 2018
Tiro a volo, a Guadalajara la Carroll vince col record del mondo, 5^ la Perilli
La perfezione in teoria sarebbe un concetto astratto, a Guadalajara però Ashley Carroll ci va davvero vicino. L'americana apre la Coppa del Mondo di tiro a volo con un oro da 48/50, il che significa nuovo record del mondo: polverizzato il 45/50 stabilito a Cipro, nel 2014, dalla cinese Wang Xiaojing. E il nuovo record c'è voluto tutto per battere la campionessa olimpica e n°1 del ranking, l'australiana Catherine Skinner, arrivata a 44. In un contesto di così alto livello acquista ancor più valore il 5° posto di Alessandra Perilli, penalizzata da quattro errori consecutivi tra la quinta e la sesta serie.

La finale funziona così: tutte e sei le concorrenti sparano 25 volte – cinque serie da cinque – la peggiore viene eliminata e, da lì in poi, dopo ogni serie da cinque ne salta un'altra fino ad arrivare agli ultimi 10 piattelli, riservati alle migliori due. La prima a uscire è l'italiana Maria Lucia Palmitessa, con la Perilli che si gioca l'accesso nella top 4 con Mopsi Veromaa. Dopo cinque serie Alessandra ha un centro in più della finlandese, che però nella sesta serie è impeccabile. La biancazzurra invece sbaglia i primi due tentativi e saluta la compagnia col punteggio di 23/30.

La Veromaa chiude quarta e al giro dopo salta anche l'americana Aeriel Alease Skinner, da record nelle qualificazioni con un 119/125 ma ben lontana, nella finale, dalla coppia di testa. E anche lì non c'è storia: la Carroll arriva all'ultima serie con 44/45, sbaglia il colpo iniziale ma poi torna impeccabile e al 47° tiro è già certa sia dell'oro che del record, il resto è solo festa. Le donne hanno chiuso e ora tocca agli uomini con le ultime tre serie di qualificazioni: nei primi 50 tiri Gian Marco Berti ha fatto 47 centri e parte dal 18° posto.

RM