Logo San Marino RTV

Entrano in gioco anche Reggiana, Carrarese e Carpi

12 lug 2020

Sarà monday night su quattro campi, il lunedi sera dedicato al secondo turno della fase nazionale dei play off. Non c'è rivincita, il covid ha portato via con sè la gara di ritorno e dunque gara unica in casa della meglio classificata.

Fermento al San Nicola dove il Bari entra in scena per sbarrare il passo alla Ternana. Ambizioni sparse da una parte e dall'altra con l'incognita ruggine sulle gambe pugliesi ferme da prima del lock down. La Ternana, che in campionato ha fatto peggio, negli spareggi ha cominciato prima.

Debutto assoluto anche per la Carrarese che il sogno lo coltiva tra i marmi di casa. Avversario dal nome altisonante quello della Juventus Under 23. Sarà che si gioca nel giorno in cui la Lega di C compie 61 anni, a proposito, iniziative anche museali per omaggiare il papà Artemio Franchi sono in corso, ma il fascino di un match senza ritorno è palpabile.

Carpi-Novara è forse sulla carta la partita più equilibrata. I due risultati su tre sono in piccolo vantaggio per gli uomini di Riolfo anche se il Novara è squadra da viaggio e comunque al Cabassi non è e non sarà partita da 0-0.

Tutto alle 20,30 tranne la Reggiana di Massimiliano Alvini che apre il salotto buono del Città del Tricolore un quarto d'ora più tardi per esigenza televisive. Saranno da combattere e abbattere la lunga inattività e la sorpresa Potenza che organico alla mano ha poche possibilità di inventarsi il colpaccio, ma proprio per questo scarsa pressione. Il sogno continuerà per quattro candidate, per le altre suonerà fastidiosamente la sveglia.