Logo San Marino RTV

Il Carpi vince al Manuzzi e apre la crisi del Cesena

23 gen 2020

Sballottato e sfiduciato, morbido e inadeguato, il Cesena si infila in una crisi che assomiglia a un calvario. E anche il Carpi capitalizzando uno dei due tiri di tutta la serata passa al Manuzzi. Primo tempo quasi tutto bianconero, Nobile smanaccia, Rosaia ciabatta, inaccettabile il buco di Butic. La vivacità di Biasci fa tremare la porta bianconera, bello lo spunto dell'attaccante carpigiano, poi arriva l'occasione del vantaggio di casa che è davvero clamorosa. Valeri la mette, Zerbin è lento nell'organizzarsi e quando riesce a tirare riesce anche nella non facile di non prendere niente. E invece la solidità ospite si vede con Biasci che affonda nella morbidezza bianconera prima di concludere a giro per quello che sarà il gol partita. Palla al centro e occasione per far subito pari, ancora l'ottimo Valeri incendia la fascia, questa volta la difesa del Carpi pulisce a porta spalancata. Ripresa, Zerbin prova subito a suonare la carica, paratona di Nobile sulla conclusione dell'esterno. Ancora il portiere emiliano a sventare sull'azione dei nuovi entrati Borello e Russini che non danno quanto sperato da Modesto. Cesena povero e sfortunato, nemmeno la carambola favorisce i bianconeri che per volontà meriterebbero di far pari. Nel finale energie scarse, Russini prova lo shoot, ma non spaventa l'ottimo Nobile; portiere benissimo a sigillare la vittoria con la punta delle dita ad alzare l'ultima idea di Borello.