Logo San Marino RTV

3 anziani su 10 vivono soli: questa sera a Dritto e Rovescio

16 nov 2004
3 anziani su 10 vivono soli: questa sera a Dritto e Rovescio
Con l’allungarsi della vita si è alzata anche la soglia della vecchiaia tanto che è oggi difficile individuare l’età limite che separa il mondo adulto da quello senior. I nuovi anziani vivono questa fase dell’esistenza tra luci ed ombre. Considerati la fascia della popolazione più ricca di esperienze, di memorie e di saggezza, sanno reinventarsi con rinnovato entusiasmo, coltivando passioni tralasciate in gioventù, assaporando il gusto di vivere in famiglia, dedicandosi ai nipoti, agli amici, agli hobbies e allo sport. Le ombre sono rappresentate invece dalla solitudine, dalla malattia che troppo spesso sfocia nell’isolamento e nella depressione. E’ la faccia triste della vecchiaia che si accompagna all’idea di essere inutili, un peso per la società. A san Marino gli anziani rappresentano una fetta importante della popolazione, il 16,4%. Sul Titano gli over 65 sono 4867, il numero più consistente ,vale a dire sei su dieci vive in famiglia. Ma 1288, ossia tre anziani su dieci sono purtroppo soli. La terza età è oggi considerata d’oro; i nonni con il loro bagaglio di sapere e la loro pazienza vengono eletti baby sitter ideali. Ma è di questo microcosmo emarginato dopo la pensione che occorre rivolgere tutte le attenzioni. L’anziano ha una forza umana a volte sottovalutata e spesso non chiede altro che rendersi e sentirsi utile magari partecipando alle attività della comunità in cui vive, svolgendo piccoli lavori di grande impatto sociale. Molti anziani sammarinesi riempiono le loro giornate offrendo il loro aiuto nei centri di volontariato, dimostrando un impegno e una dedizione impagabili. Forse basterebbe solo un poco di attenzione e ascolto in più per scoprire che gioventù e terza età, pur essendo lontani, sono due mondi che possono ancora comunicare e soprattutto capirsi.