Fattoria sociale: approvata l'Istanza d'Arengo, ora si cerca un terreno

18 mar 2019
Fattoria sociale: approvata l'Istanza d'Arengo, ora si cerca un terreno - Nel video l'intervista a <strong>Patrizia Gallo</strong>, già coordinatore Pari Opportunità.
Lavorare la terra per sentirsi una risorsa per la società. Ma anche sviluppare abilità manuali e socializzare. Sono questi gli aspetti valutati dal Consiglio Grande e Generale per la realizzazione della fattoria sociale.
Non solo un'impresa agricola, ma un vero e proprio percorso riabilitativo e luogo di lavoro inclusivo.
L'obiettivo infatti è proprio un inserimento in una azienda agricola di persone con disabilità che verrebbero poi affiancate da educatori ed esperti del settore.
L'idea di questa particolare forma di integrazione lavorativa nasce da un'esperienza positiva di una realtà sociale agricola a Bassano del Grappa, realizzata - spiega la prima firmataria dell'istanza Patrizia Gallo - con l'aiuto di vari service, fondazioni e l'intera comunità, che si è messa a completa disposizione”.
La fattoria poi lavorerebbe a stretto contatto con i servizi sociali del territorio, ma si propone come un concreto sostegno a quei ragazzi che trovano grande difficoltà, soprattutto, a inserirsi nel mondo del lavoro delle realtà private.

Dopo l'esito positivo dell'Istanza d'Arengo arrivata in Consiglio Grande e Generale, ora stanno aspettando di conoscere come potrà essere sostenuto il progetto.

Nel video l'intervista a Patrizia Gallo, già coordinatore Pari Opportunità.

Silvia Sacchi