Logo San Marino RTV

Fridays For Future San Marino: venerdì il quarto sciopero generale per il clima

Il 29 novembre, ad una settimana dalla COP25, si riempiranno le piazze per un nuovo "climate strike"

27 nov 2019

Il Fridays for Future Italia lancia il nuovo sciopero globale per il clima. Venerdì 29 Novembre le piazze di 130 paesi in tutto il mondo e di oltre 100 città italiane, si animeranno di giovani che grideranno la loro preoccupazione per le sorti del pianeta. Si fanno portavoce del monito di 11mila scienziati che hanno lanciato l'allarme: abbiamo tempo solo fino al 2030 prima di oltrepassare il punto di non ritorno; in questi 11 anni dovremo costruire una società sostenibile e a 0 emissioni. Tre le richieste chiare, brevi, ma rivoluzionarie - dicono -, riassumibili nell'acronico FU.TU.RO: “FU”, come “fuori dal fossile” per restare entro al grado e mezzo di aumento medio globale della temperatura; “TU”, come “tutti uniti nessuno escluso”, la transizione energetica deve essere attuata su scala mondiale; “RO”, come “rompiamo il silenzio, diamo voce alla scienza” perché sa come fare, manca però la volontà politica ed economica per farlo.

Anche il movimento sammarinese aderisce all'iniziativa. Appuntamento alle ore 10 in Piazza della Libertà. Qui ci saranno 300 vasi dentro i quali sono state seminate le future querce che a Marzo 2020 verranno piantate a terra. “Questi semi sono in attesa di germogliare – scrivono -, proprio come le nostre azioni e le nostre richieste alla politica sammarinese per un futuro migliore”. L'invito alla cittadinanza è quello di portare un vaso con seminata una pianta autoctona del nostro territorio e un messaggio da lanciare alla politica in favore dell’ambiente.