Logo San Marino RTV

Massimo Rocca: un ruolo dello Stato, dopo l'emergenza coronavirus, sarà “indispensabile”

Già protagonista di una trasmissione radiofonica di culto, il giornalista Massimo Rocca ritiene che in occasione dell'emergenza COVID-19 il mercato abbia fallito. E non manca una riflessione sul futuro dell'Europa.

24 mar 2020
Sentiamo in collegamento Massimo Rocca
Sentiamo in collegamento Massimo Rocca

“Molti settori avranno estrema difficoltà a sopravvivere ad una crisi di questo genere; che non ha vincitori. Si parla ormai già di un calo del PIL del 10%, più o meno, per ogni Paese industrializzato”. Così Massimo Rocca, secondo il quale, dunque, sarà necessario un ruolo importante dello Stato, una volta terminata l'emergenza. Già protagonista di una trasmissione radiofonica di culto - “Il Contropelo” -; Rocca ritiene che, nell'affrontare la “bomba coronavirus”, il mercato abbia fallito, e non abbia comunque le necessarie risorse, per potersi riprendere. Situazione che potrebbe incidere anche sul futuro dell'Unione Europea. “Ognuno – afferma - viaggia per i fatti suoi; la solidarietà è scarsa. Non c'è stata una risposta comune. Se non si sbrigano ad avere delle risposte collettive e generose, il ricordo di quanto è successo gli europei probabilmente se lo porteranno dietro a lungo”.

Nel servizio l'intervista a Massimo Rocca - giornalista