Logo San Marino RTV

Il Presidente Berselli in visita ai Casetti di Rimini

29 mag 2009
Questa mattina la visita ai Casetti di Rimini da parte del presidente della Commissione Giustizia del Senato Filippo Berselli. Un’occasione per fare il punto della situazione su un carcere sempre più sovraffollato. “A oggi i detenuti nella nostra Casa Circondariale sono 189, 70 in più della capienza teorica poiché due sezioni sono chiuse per ristrutturazione; e l’estate – il periodo in cui è più massiccio il numero di nuovi arrivi - deve ancora iniziare”. La prima persona a denunciare una situazione di pericoloso sovraffollamento ai “Casetti” è proprio il direttore della struttura: Maria Benassi. E poi c’è il problema degli agenti di sicurezza: l’organico è ridotto all’osso e le guardie sono costrette a turni di 8 ore anziché di 6, come previsto dalle nuove disposizioni in materia. Di tutto ciò si è discusso nel corso della visita del presidente della Commissione Giustizia del Senato Filippo Berselli e dei membri del sindacato autonomo di polizia penitenziaria. Visita programmata da tempo, per verificare le condizioni di salubrità del carcere e le condizioni di vita dei detenuti. “Se non fosse per il sovraffollamento – afferma il direttore dei “Casetti” – la nostra sarebbe una struttura modello: con eccellenze quali la sezione di custodia attenuata riservata ad alcoolisti o tossicodipendenti”. Il senatore Berselli si è complimentato per la gestione del penitenziario. Quello della ridotta capienza delle carceri, del resto, è un problema nazionale. In Italia i detenuti sono quasi 60.000, a fronte di 43.000 posti. Situazioni di grave disagio, in questo senso, sono state registrate anche nelle Case Circondariali di Forlì e Ravenna.