"San Marino libera dalla plastica" per fare la differenza

22 mar 2019
"San Marino libera dalla plastica" per fare la differenza - Nella giornata mondiale dell'acqua viene lanciata la campagna per la riduzione dei rifiuti plastici...
Meno plastica più vita” era uno degli striscioni che gli studenti di San Marino hanno esposto davanti a Palazzo Pubblico durante la manifestazione “Friday for future”.
In continuità con il cambiamento di politiche e di stili di vita, di cui anche San marino vuol far parte, è stata ideata una nuova campagna di sensibilizzazione.
Si chiama “San Marino libera dalla plastica” e l'obiettivo è chiaro: ridurre il più possibile la produzione di rifiuti plastici.
Nel 2018 i sammarinesi hanno prodotto 840 tonnellate di plastica raccolta in modo differenziato, mentre la stima è di quasi 2 mila tonnellate finite nell’indifferenziato.
Per ridurre questo numero è fondamentale agire sulle azioni quotidiane in una società che sta avanzando sempre più verso una filosofia dell'usa e getta.
E San Marino vuole invertire rotta, a partire dalla scelta dell’acqua pubblica al posto di quella in bottiglia.
Per promuovere questo cambiamento verranno adottate norme specifiche.
È di lunedì scorso la votazione all’unanimità da parte del Consiglio Grande e Generale di un ordine del giorno che impegna il Governo a vietare la vendita della plastica monouso dal 2021, legiferando in merito entro fine 2019.

L'impegno è partire dalle scuole, come spiega il Segretario di Stato Marco Podeschi.
Nel video l'intervista.

Silvia Sacchi