Logo San Marino RTV

Verso la "Chiesa Ortodossa Ucraina"

27 ott 2018
Victoria Polischuk
Victoria Polischuk
La Russia impone sanzioni all'Ucraina. Il Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, ha personalmente firmato il decreto. Misure economiche speciali convalidate “dalle azioni ostili dell'Ucraina verso cittadini e persone giuridiche della Federazione Russa”. L'ultima goccia è stata la decisione del Patriarcato Ecumenico di concedere l'autocefalia alla Chiesa Ortodossa ucraina.

E' successo l'11 ottobre durante il Santo Sinodo del Patriarcato ecumenico a
Istanbul. Mosca considera l'Ucraina il suo territorio canonico, che le apparteneva da diversi secoli.
Quindi ha immediatamente riconosciuto impossibile rimanere ulteriormente nella comunione eucaristica con il Patriarcato di Costantinopoli. Infatti insistono che la responsabilità di Mosca per i territori ucraini fosse temporanea e non permanente, e che sia la Chiesa di Costantinopoli la capostipite di Kiev.

Ora, gli ucraini stanno aspettando il Consiglio di Unificazione, ed è già chiaro che verrà presa la decisione di istituire un'unica organizzazione - il Patriarcato di Kiev, che nei documenti ufficiali si chiamerà Chiesa ortodossa ucraina per analogia con le Chiese ortodosse serba, bulgara, rumena e così via.

Dall'Ucraina Victoria Polischuk