Logo San Marino RTV

Pattinaggio: Davide Giannoni è tornato a volare. Il pattinatore sammarinese ha conquistato ottimi e piazzamenti in Germania e Inghilterra

30 lug 2018
Pattinaggio: Davide Giannoni è tornato a volare. Il pattinatore sammarinese ha conquistato ottimi e piazzamenti in Germania e Inghilterra
Davide Giannoni è tornato a volare sulle vette del pattinaggio acrobatico internazionale.

Prima ha partecipato al Fest CUP a Karlsruhe, in Germania, poi al Taunton Blade Bash Contest, in Inghilterra. Nella gara tedesca ha conquistato un ottimo quarto posto nonostante un problema tecnico “Sono molto felice di questo piazzamento – racconta Giannoni - la gara era di altissimo livello con i pattinatori più forti del momento. Purtroppo nella prima giornata di allenamento, sulla rampa tedesca, si è rotto il pattino da gara. Fortunatamente avevo il doppio pattino ma questo imprevisto ha reso tutto più difficile. Ho faticato un po’ a trovare il setup ma ci sono riuscito, mi sono abituato al nuovo pattino conquistando poi un bel risultato”.

Neppure il tempo di rilassarsi che è soluto partito per l’Inghilterra dove lo scorso week-end ha partecipato al Taunton Blade Bash, valevole per il Campionato Europeo. Davide Giannoni si è espresso anche qui ad altissimi livelli, in particolare nel “Best Trick”, in cui ogni partecipante prova la propria miglior manovra. Il sammarinese ha vinto con un perfetto MCTWIST 720 che ha entusiasmato tutti. Ha poi conquistato un ottimo quinto posto nella gara di mini-rampa, in una competizione molto tecnica di manovre sul tubo. Non è riuscito ad esprimersi al meglio la gara principale in cui ha conquistato il settimo posto “Ero partito per l’Inghilterra convinto di poter essere protagonista dopo le buone sensazioni provate la settimana precedente ed in parte lo sono stato – prosegue Davide Giannoni- Ho vinto il Best Trick e questo successo lo dedico a Bryan Toccaceli, sempre nel mio cuore. Gli avrei voluto dedicare la vittoria nella gara più importante ma è stata condizionata dal meteo. Non sono riuscito a fare il riscaldamento ed in gara ne ho risentito conquistando un risultato al di sotto delle mie aspettative. Ho compiuto 40 anni a giugno ed ora partecipo solo a gare particolari, con un grande richiamo, in cui svolgo anche il ruolo di brand ambassador. Non lotto più per il campionato, ma ogni volta che salgo su una rampa viene sempre fuori la mia fame di vittoria. Spero di riscattarmi nella prossima gara del Campionato Europeo, l’ 11 agosto in Germania”.