Logo San Marino RTV

PDCS: Gruppo di Lavoro Agenda Digitale

4 apr 2018
PDCS: Gruppo di Lavoro Agenda Digitale
Il Gruppo di Lavoro sull’Agenda Digitale del PDCS, esprime una forte preoccupazione sulla recente modifica dello statuto della società San Marino Innovation (DD 23/2018). Infatti il nuovo soggetto privato che, originariamente, doveva occuparsi di facilitare l’insediamento in territorio di aziende ad alto contenuto tecnologico, è stato profondamente snaturato conferendogli dei ruoli impropri.

Infatti, leggendo l’art. 4 dello Statuto, notiamo come il soggetto abbia acquisito un ruolo più ampio, invadendo le funzioni di altri organi dello Stato, pertanto creando delle gravi sovrapposizioni con altri enti pubblici.

L’iniziativa imprenditoriale privata ha sconfinato nelle attività di ambito pubblico, creando un forte conflitto di interesse che non può essere tutelato dall’attuale management dell’azienda, che, per la parte politica, non rispetta una rappresentanza democratica utile a garantire la trasparenza della propria operatività.

In questo modo si ricreano le condizioni, già viste, in cui il Governo aveva negato la partecipazione ad un membro della minoranza. Senza recuperare passaggi che non fanno certo onore alla gestione della cosa pubblica, ci teniamo a sottolineare che siamo favorevoli ad ogni iniziativa che miri a rafforzare la strategia di sviluppo tecnologico del Paese, come, appunto, il nuovo San Marino Innovation (già Techno Science Park) o altri esistenti.

E’ altresì fondamentale evitare la formazione di presupposti che possano compromettere un percorso virtuoso che, seppur in apparenti condizioni favorevoli, non sono certamente privi di criticità. La recente questione di Facebook e Cambridge Analytica è sicuramente un esempio calzante su come certi temi vanno affrontati con la giusta attenzione e responsabilità

Pertanto è forte il richiamo alla responsabilità del GL Agenda Digitale e del Partito Democratico Cristiano Sammarinese verso i promotori della nuova veste di San Marino Innovation, ossia la Segreteria Industria ed in particolar modo il Segretario Andrea Zafferani, affinchè si ripristini il giusto ruolo della società oppure si creino le condizioni di trasparenza, spesso decantate, dando la possibilità alla minoranza di poter essere informata nominando un suo membro all’interno del CDA.

Il Partito Democratico Cristiano Sammarinese, con il Gruppo di Lavoro sull’Agenda Digitale, ha aperto un nuovo capitolo della sua attività politica per essere interprete, oltre ai temi legati alla digital economy, anche alla tutela del diritto di inclusione digitale. Un importante lavoro su cui costruire pari opportunità nell’utilizzo di Internet, cultura dell’innovazione e creatività per contrastare l’analfabetismo digitale oltre che le discriminazioni sociali e culturali che da esso derivano.