Logo San Marino RTV

"Sono Uno Di Voi": Olmi racconta Carlo Maria Marini

4 apr 2017
"Sono Uno Di Voi": Olmi racconta Carlo Maria Marini
Inizierà la programmazione giovedì 6 aprile alle ore 21 (proseguirà poi 11 e 12 aprile) di Sono uno di voi, il nuovo film di Ermanno Olmi, un documentario sulla figura del cardinale Carlo Maria Martini scomparso nel 2012. Olmi, regista fondamentale della cinematografia Italiana, è sempre stato molto attivo nell'ambito documentarista firmando diversi film tra cui l'ultimo, Terra Madre, nel 2009. Per questa nuova fatica ha scelto di rappresentare un protagonista poco conosciuto del novecento Italiano al quale il regista de L'albero degli zoccoli ha dedicato un ritratto intenso e ben costruito.
Chi era Carlo Maria Martini, e perché ha significato tanto per i milanesi e in generale i cattolici? Si pone questa domanda il regista insieme a Marco Garonzio, giornalista del Corriere della Sera biografo dell’ arcivescovo di Milano, e ne ripercorre la vicenda umana e spirituale parlando in prima persona, come se fosse lo stesso Carlo Maria Martini a raccontarsi.
La voce fuori campo e la regia sono dello stesso Olmi che firma anche la sceneggiatura con Garonzio, la fotografia è del figlio Fabio, il montaggio è di Paolo Cottignola, le ricerche d'archivio (quello dell'Istituto Luce, anche produttore con Rai Cinema e distributore, come di molte altre collezioni di memoria) sono di Nathalie Giacobino: nomi da citare per descrivere uno sforzo collettivo ed ecumenico nel rendere giustizia ad una figura che ha attraversato la storia d'Italia e ha rappresentato un punto di riferimento spirituale anche per molti non credenti. Le musiche, dal requiem di Verdi fino alle composizioni di Fabio Vacchi e Paolo Fresu, più che un accompagnamento sono un sostegno retorico (nel senso più nobile del termine) e un potente volano emozionale.
Martini è stato, rappresentante della Chiesa Cattolica durante molte fasi cruciali della nostra storia. Dagli anni di piombo alla crisi economica che ha piegato il paese, il suo sguardo è sempre stato rivolto ai diritti ed alla dignità degli esseri umani diventando un punto di riferimento per credenti e non.