Logo San Marino RTV

RIVOLUZIONI nell'arte e nella storia: a Castel Sismondo e in piazza si fa "REVOLUTIONS"

Continua l'esposizione museale a cura di Luca Beatrice e gli incontri “sull'arte del mondo nuovo” nello spazio esterno di piazza Francesca da Rimini in varie tappe fino al 25 agosto

di Francesco Zingrillo
12 lug 2019

Tra concerti, mini festival e Dj-Set, si celebrano gli anni rivoluzionari agli Agostiniani e in piazza Francesca prendendo spunto dai temi della mostra: gli anni 80-90 li cantano Nada, Branduardi e NicoNote mentre i dj storici Frankie hi-nrg e Alioscia dei Casinò Royale faranno esplodere grunge, rap e “suoni neri”. Movie revolutions parla, invece, di cinema con Fellini, Moretti e Salvatores. La mostra fatta di 60 opere di vario genere e stile - tra gli altri i pezzi di Cattelan, Cuoghi e Corsello - partendo dai muri: di Berlino e del “mare fermo” (mucillagini-eutrofizzazione). Il mondo nuovo sotto casa nostra... e le speranze deluse dei decenni successivi oltre millennio. La capitale europea delle vacanze per 12 mesi all'anno si muove come un gigantesco serpentone di suggestioni, colori e immagini sonore, ormai dal ferrarese alle Marche alte la riviera fa centro a RIMINI (quest'anno la Notte Rosa era Pink-R-evolution). C'è anche Tienanmen e la prima Guerra del Golfo nell'arte contemporanea di quegli anni. Autori dei manifesti balneari e pittori rivoluzionari come Occhio Magico, Velasco e Premiata Ditta Sas. È l'occasione per vedere tutte insieme le opere di Carocci, Castellano, Mario Dellavedova, Kaufman e Kirchhoff oltre a Eva Marisaldi.

fz